VIDEONEWS & sponsored

(in )

PAT * SPORTELLO COMUNICAZIONE SORDI: FORNIRÀ GRATUITAMENTE INFORMAZIONI SU ASPETTI FISCALI, ASSISTENZA, PREVIDENZA E SERVIZI PER L’HANDICAP

Sportello comunicazione sordi: firmato accordo tra Provincia e associazioni. Attivazione in via sperimentale da giugno nell’ambito dello sportello Handicap.

Garantire alle persone sorde l’accesso a tutte le informazioni relative ai servizi socio-assistenziali e sanitari, ai servizi specifici di supporto e aiuto ai disabili sensoriali e, più in generale, a tutte le informazioni di pubblica utilità.

È questo l’obiettivo dello sportello di comunicazione per le persone sorde che sarà attivato in via sperimentale in provincia di Trento da giugno, sulla base di un accordo di obiettivo firmato oggi dalla Provincia Autonoma di Trento, l’Associazione Abc – Abbattimento barriere della comunicazione onlus Trento, l’Ens – Ente nazionale per la protezione e l’assistenza dei sordi onlus di Trento e la cooperativa sociale Handicrea – Handicap ricerche e attività.

“L’accordo – ha commentato l’assessore alla salute e politiche sociali Luca Zeni – consente di mettere a disposizione delle persone sorde uno strumento prezioso per favorire l’accesso alle informazioni di interesse generale e alle reti di servizi sul territorio, promuovendo in questo senso l’inclusione sociale delle persone con disabilità”.

La sperimentazione dello sportello partirà nell’ambito dello sportello Handicap, gestito per la Provincia da Handicrea, con l’affiancamento al personale di un facilitatore per la comunicazione che tradurrà nella lingua dei segni (Lis).

Questo consentirà di valorizzare il bagaglio, in termini di conoscenza ed esperienza, degli operatori dello sportello Handicap che da tempo si confrontano con il mondo della disabilità, anche sensoriale. Senza dimenticare l’ottimizzazione in termini di risorse organizzative, finanziarie e logistiche. Il personale specializzato nella comunicazione con le persone sorde – messo a disposizione dalle associazioni Abc ed Ens – sarà presente allo sportello di Trento due ore a settimana, mentre nelle quattro sedi periferiche (Pergine Valsugana, Riva del Garda, Rovereto e Tione) la presenza del facilitatore è prevista per due ore ogni 15 giorni.

In Trentino sono circa 450 le persone riconosciute sorde. E da oggi avranno a disposizione un nuovo canale informativo per conoscere diritti, agevolazioni, benefici e servizi a sostegno della disabilità. Nel dettaglio lo sportello fornirà gratuitamente informazioni su diversi temi: aspetti fiscali, assistenza, previdenza e servizi per l’handicap, associazioni, barriere e progettazione accessibile, educazione e istruzione, formazione, lavoro, mobilità e trasporti, riviste e documentazione, sanità, tempo libero e turismo.

Erano presenti per la sottoscrizione dell’accordo Armando Pedulla (Abc), Brunella Grigolli (Ens) e Graziella Anesi (Handicrea). I presidenti delle associazioni coinvolte hanno espresso grande soddisfazione per l’avvio di un servizio così importante in termini di accessibilità alla comunicazione e all’informazione: una sperimentazione che contribuirà ad accrescere l’autonomia, la libertà di movimento e l’integrazione delle persone con disabilità uditiva. Il valore aggiunto del nuovo sportello – come sottolineato dalle associazioni – è rappresentato dal suo essere presente sia su Trento sia in altre realtà più periferiche del nostro territorio.