VIDEONEWS & sponsored

(in )

PAT * RIUNIONE DI GIUNTA A VILLA DE BIASI CON IL COMUNE DI VALDAONE: « I SERVIZI E LE OPPORTUNITÀ SUL TERRITORIO AL CENTRO DELL’INCONTRO CON L’AMMINISTRAZIONE »

I servizi e le opportunità sul territorio al centro dell’incontro con l’amministrazione di Valdaone.

Denatalità, sanità, conciliazione vita lavoro, servizi garantiti anche nelle valli, sostenibilita, difesa del territorio dai problemi idrogeologici, opportunità anche presso le comunità più lontane dai grandi centri, sostegno alle famiglie: sono numerosi i temi emersi dal confronto tra la Giunta provinciale e l’amministrazione del Comune di Valdaone.

L’incontro si è svolto oggi presso Villa de Biasi a Daone. “Sono temi – ha ricordato il presidente Maurizio Fugatti – di cui, grazie al contributo di Comuni come questo, abbiamo parlato approfonditamente anche durante gli Stati generali della Montagna. Sono prioritari anche nella nostra agenda e l’aver accolto il vostro invito ad essere qui è emblematico dell’attenzione che vogliamo porre nei confronti delle comunità periferiche”.

“Valdaone – ha ricordato il sindaco Ketty Pellizzari – è un nuovo Comune, l’unione di tre comunità di montagna che hanno deciso di intraprendere un percorso insieme”. Una fusione, ha spiegato, nata dalla volontà di dare alle comunità una nuova possibilità, nella consapevolezza che per crescere è necessario fare rete e creare relazioni. Permanenza e territorio, ha spiegato, sono le parole chiave che guidano questa azione comune.

L’amministrazione comunale, ha ricordato, ha puntato, con un regolamento, al sostegno alla natalità e al supporto del percorso di studi di bambini e ragazzi, anche per favorire la permanenza delle famiglie. Si è investito, ha aggiunto Pellizzari, anche nel miglioramento dei servizi, nella valorizzazione del volontariato, è nell’incentivazione di un turismo fatto di tradizione e storia ma anche di attività sportive all’aperto.

Per rispondere alle esigenze di chi vive in montagna, ha detto il sindaco, servono anche infrastrutture per la rete dati e una viabilità scorrevole e sicura. Vanno potenziati inoltre i servizi sanitari in ambiti quali le malattie croniche, la medicina di base e la pediatria.

“Come Comune – ha aggiunto Pellizzari – stiamo cercando di ridisegnare l’assetto urbanistico pensando alle famiglie, alle imprese e al recupero del patrimonio esistente”.

Valorizzazione del territorio e sostenibilità ambientale, ha spiegato, sono i principi che guidano il progetto del teleriscaldamento alimentato dalla biomassa fornita dalla tempesta Vaia. L’impianto riscalderà inizialmente solo gli edifici pubblici ma l’orizzonte è rivolto alle utenze private. Tra le sfide più importanti ha citato, infine, la partita delle concessioni idroelettriche, da cui dipende il futuro economico della zona.