News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

OSSANNA (PATT) – INTERROGAZIONE * CORONAVIRUS: « È OPPORTUNO ATTIVARE LA REALIZZAZIONE DI TEST SIEROLOGICI A TUTTE LE PERSONE? »

Scritto da
05.01 - venerdì 08 maggio 2020

L’Italia si sta preparando a mappare, attraverso test sierologici, un campione enorme di cittadini per vedere qual è la percentuale della popolazione immune al Covid19.

Il test sierologico serve a rilevare se una persona ha sviluppato gli anticorpi al coronavirus e quindi se lo ha contratto; si effettua attraverso un prelievo venoso sul sangue del paziente.

I test per la ricerca anticorpale sono fondamentali, soprattutto da quando i clinici hanno scoperto che nel 30% dei pazienti Covid il tampone dava una falsa negatività.
Infatti, potrebbero aiutare a conoscere meglio la reale diffusione dell’infezione nelle diverse regioni e a definire con maggiore precisione il tasso di letalità in base all’area geografica, anche tenendo conto delle fasce d’età e distribuzione dei generi (popolazione maschile e femminile).

La necessità ed importanza di realizzare questi test è data dal fatto che permetteranno in breve tempo di avere una mappatura ed una fotografia realistica dell’entità del contagio sul territorio provinciale, permettendo così di sviluppare una strategia più efficace nel contenimento e nella cura di questa pandemia.

Pare che dai primi dati nazionali, l’entità delle persone che hanno sviluppato gli anticorpi e che quindi sono state contagiate dal Covid19 siano dieci volte maggiori rispetto a quelle ufficializzate in base ai risultati dei tamponi.

Vista la necessita di realizzare a più persone possibili e nel minor tempo possibile il test sierologico ci si interroga sulla possibilità di approfittare di chi giornalmente va a fare le analisi del sangue per fare anche il test sierologico, garantendo così test a “sangue venoso” con attendibilità superiore al 95% e con conseguente riduzione di spese e spostamenti.

 

*

Tutto ciò premesso, s’interroga il Presidente della Giunta provinciale e l’Assessore competente per sapere:

– se non ritiene opportuno di attivare anche la realizzazione di test sierologici a tutte le persone che, per altro motivo, già effettuano prelievi di sangue presso le strutture pubbliche o convenzionate con il sistema sanitario provinciale.

A norma di Regolamento, si richiede risposta scritta.

*

Lorenzo Ossanna

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.