«Apprendiamo che il tema scelto dal Governo per la prossima parata militare del 2 giugno sarà “l’inclusione” e la lotta alle “emarginazioni sociali”. Corre l’obbligo di ricordare a Elisabetta Trenta che è il ministro della Difesa, non delle Politiche sociali, e che le nostre Forze Armate non sono una Ong o un’associazione di volontariato, ma il loro compito prioritario è la difesa dello Stato. Ridimensionare o peggio negare questo aspetto, piegando anche la parata del 2 giugno al politicamente corretto, è un insulto insopportabile ai nostri uomini e donne con le stellette».

Lo dichiara il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.