INTERVISTA A VANESSA MASÈ (La Civica)

Il bilancio della prima legislatura in Consiglio provinciale Trento

Firmato oggi l’accordo tra ITAS Mutua, ITAS Vita e l’Unione italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Trento.

U.I.C.I. Trento a fianco della Compagnia per una collaborazione volta a creare e diffondere risposte specifiche alle esigenze degli utenti dell’associazione.

Il forte radicamento nel territorio, la volontà di essere vicini alle persone e di mantenere vivi i principi mutualistici e i valori della solidarietà, spingono ITAS a ricercare partner con cui sia possibile condividere un comune patrimonio di ideali e valori, fatti anche di rispetto, valorizzazione del territorio e delle sue comunità.

Per questo rivolge uno sguardo particolarmente attento a tutte quelle realtà che tutelano e promuovono lo sviluppo sostenibile della società, come U.I.C.I. (Unione italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS) di Trento.

Da questi principi nasce la volontà di realizzare l’accordo, firmato oggi presso la sede ITAS, fra la Compagnia e l’associazione al fine di creare specifiche clausole nei prodotti assicurativi ITAS, che possano rispondere alle particolari esigenze di persone con necessità molto specifiche.

Non solo, la Compagnia ha previsto la realizzazione di materiale informativo in braille in modo da essere facilmente fruibile da ciechi e ipovedenti, oltre a fornire consulenza assicurativa a tutti gli utenti appartenenti all’associazione.

“Per ITAS la responsabilità è un valore irrinunciabile per la tutela del bene comune – afferma Raffaele Agrusti, amministratore delegato ITAS – e per noi essere responsabili significa anche saper accogliere al meglio le esigenze di persone con difficoltà visive che ogni giorno devono lottare per far valere i propri diritti sociali.

La natura mutualistica della nostra Compagnia ci permette di dedicare la giusta attenzione anche a esigenze molto specifiche e concrete che hanno però una rilevanza incalcolabile per le persone che le esprimono. Per ITAS essere Mutua significa quindi saper intercettare queste esigenze e poterle soddisfare – conclude Agrusti.

“ITAS è una presenza importante per tutto il nostro territorio, in particolar modo per le realtà sociali – afferma Dario Trentini, presidente U.I.C.I. Trento – e saperla vicina alle esigenze dei nostri iscritti è per noi un grande valore aggiunto che siamo convinti contribuirà a migliorare la vita non solo degli associati, ma anche quella delle loro famiglie. Il fatto che l’accordo sia firmato proprio il giorno di Santa Lucia, nostra protrettrice, è sicuramente un buon augurio per ufficializzare la collaborazione con ITAS.”

L’Unione italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS-APS è l’associazione storica di categoria che per legge esercita le funzioni di rappresentanza e tutela degli interessi delle persone con disabilità visiva. Si adopera per il riconoscimento dei diritti e per lo sviluppo di servizi e strumenti idonei per far fronte alle necessità di ciechi e ipovedenti in rapporto ad un mondo e ad una società in continua evoluzione.

L’UICI si pone come obiettivo primario l’integrazione della persona con disabilità visiva in tutti gli ambiti del sistema sociale facendo focus sulla prevenzione, sulla riabilitazione e sul raggiungimento delle autonomie della persona disabile nei vari ambiti della vita.