Wonderflow tra le migliori startup digitali d’Europa. Assegnato alla startup ospitata da HIT un premio nella categoria Industria Digitale alla finale della EIT Digital Challenge di Bruxellles

La startup fondata da Riccardo Osti, Giovanni Gaglione e Mike Ruini con sede ad Amsterdam e a Trento presso HIT – Hub Innovazione Trentino, ha vinto il secondo premio nella categoria Industria Digitale alla finale della EIT Digital Challenge di Bruxelles.

Wonderflow è un’azienda high-tech che si occupa di analizzare i dati dei consumatori online, estrapola informazioni utili dai feedback e dalle recensioni dei clienti delle aziende per elaborare analisi utili all’innovazione dei prodotti e alle strategie di marketing. Il suo portafoglio clienti annovera aziende quali Huber, Samsung, DHL, Philips, Lavazza. A Povo presso HIT ha sede la parte di ricerca e sviluppo di Wonderflow, che dà lavoro ad oltre 20 persone.

Al concorso per l’innovazione bandito da EIT Digital, l’iniziativa finanziata dalla Commissione europea più importante nel settore digitale, Wonderflow è stata selezionata tra 279 imprese provenienti da 33 paesi e ha ottenuto il secondo nella categoria Industria Digitale. Il premio consiste nell’accesso a un programma di accelerazione d’impresa internazionale fornito da EIT Digital per la durata di un anno del valore complessivo di 50 mila Euro.

Questo riconoscimento rappresenta l’ennesima conferma ricevuta da una società che in pochi anni dalla sua costituzione ha saputo attrarre già importanti round di finanziamenti da parte di seed e venture capital. Dalla sua costituzione ad oggi Wonderflow ha raccolto complessivamente 2,4 milioni di euro e il suo successo è evidentemente destinato a crescere.