VIDEONEWS & sponsored

(in )

FEDERCOOP E UNIVERSITÀ DI TRENTO: MOLESTIE AL LAVORO: ” UNA PSICOLOGA E UN’AVVOCATA INSEGNERANNO AI RESPONSABILI DELLE RISORSE UMANE A RICONOSCERE I COMPORTAMENTI SCORRETTI “

Contro le molestie al lavoro: parte la prima iniziativa concreta. Una psicologa e un’avvocata insegneranno ai responsabili delle risorse umane delle cooperative a riconoscere i comportamenti scorretti, ad affrontarli con i giusti strumenti legali e ad aiutare nel modo giusto le vittime.

Il monitoraggio dell’Università di Trento sulle pratiche innovative preventive e di sensibilizzazione contro le molestie e violenze nei luoghi di lavoro non ha evidenziato iniziative rilevanti: nonostante il fenomeno delle molestie riguardi nella nostra provincia l’8,6% delle donne tra i 15 e i 65 anni ancora poco o quasi nulla di concreto, è stato fatto in Trentino e in Italia.

La prima iniziativa di formazione e prevenzione arriva dunque dal movimento cooperativo trentino, che con il contributo della Provincia autonoma e la collaborazione dell’Università di Trento ha ideato e attivato un progetto concreto sia dal punto di vista della gestione del problema – ove esistente – sia in ottica preventiva.

I contenuti del progetto saranno presentati in dettaglio, martedì 5 giugno alle ore 10.30, presso la sala stampa della Federazione (1° piano)

Saranno presenti il presidente della Federazione Mauro Fezzi, la vicepresidente dell’associazione Donne in cooperazione Sara Villotti, l’assessora alle pari opportunità Sara Ferrari, la Prorettrice alle politiche di equità e diversità dell’Università di Trento Barbara Poggio e la responsabile progetto per la Federazione Simonetta Fedrizzi.