VIDEONEWS & sponsored

(in )

DOLOMITI ENERGIA HOLDING * NUOVO CDA – BILANCIO ESERCIZIO 2020: « NOMINATO PRESIDENTE MASSIMO DE ALESSANDRI, VICE GIORGIO FRANCESCHI / TOTALE RICAVI E PROVENTI CONSOLIDATI A 1.397 MLN »

Dolomiti Energia Holding SpA: l’Assemblea dei Soci approva il Bilancio relativo all’esercizio 2020.

Totale ricavi e proventi consolidati a 1.397 milioni di euro (1.500 milioni di euro nel 2019, -6,9%);

Margine operativo lordo consolidato (EbitDa) a 237,7 milioni di euro a fronte di un risultato pari a 216,8 milioni di euro nel 2019 (+ 9,6%);

Risultato operativo consolidato (Ebit) a 174,7 milioni di euro (153,6 milioni di euro nel 2019, +13,7%);

Risultato di esercizio consolidato a 97,6 milioni di euro (80,6 milioni di euro nel 2019, + 21,1%);

· Indebitamento finanziario netto a 354 milioni di euro (303,4 nel 2019, +16,7%);

· Dividendo proposto pari a 0,10 euro per azione (0,09 euro nel 2019);

· Ratifica liberalità di 250mila euro a Fondazione Comunità Solidale.

Assemblea dei Soci di Dolomiti Energia Holding ha approvato oggi i risultati 2020 del Gruppo Dolomiti Energia. L’esercizio è stato influenzato dall’evoluzione della situazione pandemica, esplosa a partire da marzo 2020 e non ancora conclusa. In un contesto così complesso, l’esercizio si è chiuso con risultati economico-finanziari consolidati positivi, che si presentano complessivamente in crescita rispetto all’esercizio 2019.

A tal proposito, il Consiglio di Amministrazione ha espresso un ringraziamento particolare a tutti i collaboratori delle Società del Gruppo, per la capacità di reazione e di adattamento dimostrata e per la loro responsabilità e dedizione al lavoro, che hanno contribuito al raggiungimento dei buoni risultati 2020. Tutti i comparti di attività hanno registrato dati incoraggianti, mentre il comparto della produzione idroelettrica, pur in presenza di una buona produzione sostenuta da un andamento idrologico superiore alla media storica, è stato penalizzato dal negativo andamento dei prezzi di mercato dell’energia, in particolare nella parte centrale dell’anno, che le politiche di copertura hanno solo in parte potuto mitigare.

La posizione finanziaria netta di Gruppo risulta negativa pari a 354 milioni di euro, in leggero peggioramento rispetto all’anno precedente anche per effetto degli importanti investimenti pari a 108,9 milioni di euro, concentrati in particolare nello sviluppo delle reti di distribuzione energia elettrica e gas, oltre che in operazioni di rafforzamento e consolidamento di alcune linee di Business. Il rapporto fra posizione finanziaria netta e EBITDA è tale da consentire di avere un elevato margine di sicurezza, che potrà risultare determinante per affrontare i rilevanti impatti macroeconomici legati all’emergenza sanitaria ancora in corso.

 

 

 

Questi in sintesi i principali dati di bilancio dell’esercizio 2020. Il perimetro di consolidamento del Gruppo include, oltre alla Capogruppo Dolomiti Energia Holding, le controllate Dolomiti Energia Solutions srl, Novareti SpA, Dolomiti Ambiente srl, Dolomiti Energia Trading SpA, Dolomiti Energia SpA, SET Distribuzione SpA, Depurazione Trentino Centrale Scarl, Hydro Dolomiti Energia srl, Dolomiti GNL srl, Dolomiti Energia Hydro Power srl (derivante dalla fusione fra Centraline Trentine e Veneta Esercizi Elettrici) e Dolomiti Edison Energy srl (quest’ultima consolidata con il metodo integrale a partire dal 1 luglio 2020). I risultati di SF Energy vengono invece contabilizzati nel bilancio con il criterio del patrimonio netto, in coerenza con quanto previsto dai principi contabili.

Per quel che riguarda l’aspetto industriale, con riferimento ai principali settori di attività, si evidenzia:

PRODUZIONE ELETTRICA

Produzione idroelettrica: la produzione idroelettrica di Dolomiti Energia Holding, Dolomiti Edison Energy, Hydro Dolomiti Energia, SF Energy e Dolomiti Energia Hydro Power è pari a 4,5 miliardi di kWh, in aumento rispetto ai 4,1 miliardi di kWh del 2019 (100% DEH, HDE, SFE, DEE, DEHP).
Produzione termoelettrica: la produzione termoelettrica ha generato 69 milioni di kWh (97 milioni di kWh nel 2019).

RETI DI DISTRIBUZIONE
Energia elettrica: il Gruppo ha distribuito 2,4 miliardi di kWh (2,6 miliardi di kWh nel 2019). La rete di distribuzione elettrica si estende al 31 dicembre per 12.261km (12.103 Km nel 2019).
Gas naturale: nel 2020 sono stati distribuiti 291,8 milioni di metri cubi di gas, in diminuzione rispetto ai 294,8 milioni di metri cubi del 2019. La rete si estende per 2.428 km rispetto ai 2.415 km del 2019.
Ciclo Idrico Integrato: nel 2020 i quantitativi di acqua immessi nella rete, lunga 1.111 km (1.138 km nel 2019), sono risultati pari a 29,5 milioni di metri cubi rispetto ai 30 del 2019. L’acqua è stata distribuita a un totale di 78.147 utenze.

VENDITA
Energia elettrica: il Gruppo ha commercializzato ai clienti finali 3,8 miliardi di kWh, rispetto ai 4,1 miliardi di kWh del 2019. I clienti energia elettrica sono quasi 472.000, rispetto ai 455.000 del 2019.
Gas naturale: nel settore gas sono stati venduti ai clienti finali 477,5 milioni di metri cubi di gas nel 2020 a fronte dei 497 milioni del 2019. I clienti sono oggi 225.000 (213.000 nel 2019).
L’andamento dell’attività commerciale ha consentito di aumentare ulteriormente i clienti serviti per energia e gas, portando il loro numero a 697.000 (668.000 nel 2019).

 

*

ALTRE ATTIVITÀ
Laboratorio: nel corso del 2020 il laboratorio (controllo di potabilità dell’acqua, delle falde, delle acque reflue e di depurazione) ha svolto 18.118 esami, rispetto ai 19.729 del 2019, con una riduzione del 8,17% rispetto all’anno precedente dovuta alla crisi sanitaria in atto, dei quali il 56,3% per conto terzi (61,7% nel 2019).
Cogenerazione e teleriscaldamento: nel corso del 2020 sono stati erogati 85,1 GWh di calore, vapore e raffrescamento (98,4 GWh nel 2019). Il dato comprende anche quanto destinato alle industrie.
Area Ambiente: la percentuale di raccolta differenziata nel 2020 è pari a Trento all’ 83,1% (81,7% nel 2019) e al 81,2 % a Rovereto (78,9% nel 2019), consolidando valori eccellenti per città di queste dimensioni. Complessivamente nell’esercizio sono state raccolte 70.381 tonnellate di rifiuti fra differenziati e indifferenziati (73.234 nel 2019).
Mobilità elettrica: la società Neogy, joint venture di Dolomiti Energia Holding e Alperia, ha installato e gestisce 411 punti di ricarica; un risultato che si è concretizzato anche grazie a modelli innnovativi e accordi di collaborazione con altri soggetti presenti sul territorio.

L’attenzione del Gruppo per le persone: fin dai primi momenti dell’emergenza ha attivato, laddove possibile, il lavoro in remoto e consegnato dispositivi di protezione individuale e istruzioni ai dipendenti impegnati operativamente nel garantire ai cittadini la continuità dei servizi necessari alla vita di ogni giorno, circa i comportamenti da mettere in atto per tutelare la propria salute e limitare la diffusione del virus oltre ad attivare per tutti i dipendenti una copertura assicurativa ad hoc.

Il Gruppo ha poi messo in campo diverse iniziative per mitigare gli impatti sociali generati dalla pandemia e per offrire un sostegno concreto alle persone, ai propri clienti e all’intera collettività, quali l’applicazione durante il primo lockdown per tutti i clienti residenziali di un’unica tariffazione che ha permesso a 109 mila famiglie trentine di mitigare i costi dovuti ai maggiori consumi diurni generati dalla permanenza obbligata in casa. Oppure il posticipare, per 112 mila famiglie e aziende trentine, l’emissione di nuove fatture e prevedere la possibilità per le fatture relative alla raccolta rifiuti e igiene urbana e ai canoni acqua, fognatura e depurazione di rinviare il pagamento o ancora per le piccole imprese aderenti a Confcommercio accogliere richieste di differimento o dilazione dei pagamenti.
Per sostenere la piccola e media impresa locale il Gruppo ha poi anticipato ai fornitori il pagamento delle fatture in scadenza nei mesi di aprile e maggio 2020, azzerando i

consueti tempi di pagamento e immettendo nel tessuto economico locale, liquidità per oltre 9 milioni di euro in un momento di estrema criticità. A distanza di un anno – dagli stanziamenti nell’ambito dell’iniziativa Etika di 250.000 euro per assicurare l’accesso al cibo, fornire strumenti tecnologici (tablet e connessioni) e servizi professionali di ascolto e supporto psicologico per le persone più fragili della comunità, a cui si era aggiunta una donazione di 250.000 euro ad UPIPA, l’Associazione che riunisce le case di riposo e le aziende pubbliche di servizi alle persone del Trentino – il Gruppo sconterà a tutti i clienti a livello nazionale con partita iva, che nel corso dei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2020 abbiano registrato una diminuzione dei consumi di almeno un terzo rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, i costi fissi di commercializzazione riferiti al periodo dell’ultimo trimestre 2020.

 

*
DIVIDENDI
L’Assemblea ha approvato la distribuzione dei dividendi relativi al 2020 che ammontano complessivamente a 38,5 milioni di euro, che in gran parte andranno a beneficio della collettività, per un valore di 0,10 euro per azione (0,09 nel 2019), con un rapporto fra dividendi e utile netto della Capogruppo pari al 72,7%.

 

DICHIARAZIONE CONSOLIDATA DI CARATTERE NON FINANZIARIO
L’Assemblea ha inoltre preso atto della Dichiarazione Consolidata di Carattere non Finanziario, approvata dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 26 marzo 2021 resa ai sensi del D. Lgs. 254/2016.

 

RATIFICA LIBERALITA’ FONDAZIONE COMUNITA’ SOLIDALE
Il Gruppo ha deciso di destinare una donazione di 250 mila euro a Fondazione Comunità Solidale per supportare le famiglie che subiscono le conseguenze economiche della pandemia. L’Assemblea dei Soci ha deliberato di ratificare la donazione.

 

NOMINA NUOVO CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
L’Assemblea ha nominato, per scadenza del mandato, il nuovo Consiglio di Amministrazione che rimarrà in carica fino all’approvazione del Bilancio al 31 dicembre 2023. Il Nuovo Consiglio di Amministrazione, designato sulla base delle liste presentate dagli Azionisti pubblici e privati, è composto da 12 membri.
La nuova composizione del Consiglio di Amministrazione di Dolomiti Energia Holding è la seguente:
Presidente: Massimo De Alessandri
Vice Presidente: Giorgio Franceschi
Consiglieri: Chiara Tomasi, Daniela Salvetti, Marco Merler, Paolo Decarli, Silvia Arlanch, Simone Canteri, Massimo Fedrizzi, Alessandro Lunelli, Eleonora Stenico, Giorgio Rossi

 

NOMINA COLLEGIO SINDACALE
L’Assemblea ha altresì nominato Il Collegio Sindacale, così composto, per i prossimi tre esercizi:
Presidente: Michele Iori
Sindaci effettivi: William Bonomi, Maura Dalbosco
Sindaci Supplenti: Giovanni Paolo Rao, Tiziana Depaoli

 

NOMINA AMMINISTRATORE DELEGATO E COMITATO ESECUTIVO
Il Consiglio di Amministrazione si riunirà il giorno 5 maggio 2021 per nominare l’Amministratore Delegato e i membri del Comitato Esecutivo.

 

*

Il Responsabile amministrativo preposto alla redazione dei documenti contabili societari Michele Pedrini dichiara – tenuto conto di quanto previsto dalla normativa vigente – che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

Indicatori Alternativi di Performance
Nel presente comunicato stampa vengono utilizzati alcuni “indicatori alternativi di performance” non previsti dai principi contabili internazionali così come adottati dall’Unione Europea (IFRS-EU), ma che il management di Dolomiti Energia Holding SpA ritiene utili per una migliore valutazione e monitoraggio dell’andamento della gestione economico-finanziaria di Dolomiti Energia Holding SpA e del Gruppo. In linea con quanto raccomandato negli Orientamenti pubblicati in data 5 ottobre 2015 dall’European Securities and Markets Authority (ESMA) ai sensi del Regolamento n. 1095/2010/EU e incorporati da Consob nelle proprie prassi di vigilanza con comunicazione no. 92543 del 3 dicembre 2015, si riportano di seguito il significato, il contenuto e la base di calcolo di tali indicatori alternativi di performance:
EBITDA (o Margine operativo lordo) è un indicatore alternativo di performance operativa, calcolato come la somma del “Risultato operativo netto” più gli “Ammortamenti, accantonamenti e svalutazioni”;
Indebitamento finanziario netto è un indicatore della propria struttura finanziaria. Tale indicatore è determinato quale risultante dei debiti finanziari al netto delle disponibilità liquide e mezzi equivalenti e delle attività finanziarie correnti e non correnti (crediti finanziari e titoli diversi da partecipazioni).