News immediate,
non mediate!

COPPOLA (VERDI DEL TRENTINO) * SPOSTAMENTO GIOVANNI KEZICH: « QUESTE DECISIONI DENOTANO POCA SENSIBILITÀ UMANA, HA RIFLETTUTO ABBASTANZA L’ASSESSORE BISESTI? »

Scritto da
16:30 - 6/05/2021

I Verdi del Trentino esprimono grande sconcerto per lo spostamento ad altro incarico di Giovanni Kezich, che dal primo giugno non sarà più il direttore del Museo degli usi e costumi di San Michele all’ Adige. Sappiamo bene che i cosiddetti “progetti speciali” rappresentano spesso il benservito nel ricollocamento di professionisti non più graditi negli incarichi precedentemente ricoperti.

Direttori della cultura, della personalità e della creatività di Kezich sono di per sé eccellenze che dovrebbero essere preservate anche per la profonda conoscenza della materia, per la riconoscibilità, per l’aderenza a progetti culturali di grande livello che si incarnano nella sua straordinaria personalità, nella visione e nella passione del suo impegno. Perciò anche alla luce dei tanti riconoscimenti e degli ottimi riscontri avuti negli anni da questo meraviglioso Museo, molto gradito anche ai trentini, sfuggono davvero le ragioni di questo inopportuno cambiamento.

Le rimozioni sono sempre dolorose per chi suo malgrado le subisce. Arrivano tra capo e collo senza preavviso e in questo caso fanno male anche al Trentino. Trent’ anni sono tanti. Raccontano una vita e la vita di una istituzione culturale che deve moltissimo alla conduzione di Giovanni Kezich. Queste decisioni dall’alto denotano poca sensibilità umana e politica.

Troppa disinvoltura nell’assumere decisioni che pesano. Ci ha riflettuto abbastanza assessore Bisesti?

I cambiamenti fine a se stessi di solito non sono sinonimo di miglioramento e le novità non sono necessariamente apprezzabili. Conservare con rispetto e gratitudine i saperi e le competenze è saggio e lungimirante.

E certo questa fase di vacanza del direttore scientifico del museo segnerà pesantemente il cammino di questo luogo magico per bambini e adulti che proprio grazie a Kezich ci ha regalato momenti indimenticabili. Dunque gratitudine e apprezzamento dei Verdi del Trentino al direttore Kezich e vicinanza al suo comprensibile sconcerto e dispiacere. Che è il nostro e certamente quello di tanti trentini.

 

*

Lucia Coppola

portavoce dei Verdi del Trentino.

 

 

 

Categorie Articolo:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.