VIDEONEWS & sponsored

(in )

CIA (AGIRE) * ALLOGGI ITEA A MALÈ (TN): « POSITIVO PUNTARE SULLE VALLI, MENO FAVOREVOLE E DA NON RIPETERE L’ITER SEGUITO PER LA COSTRUZIONE »

Alloggi ITEA a Malè, Cia (AGIRE): “Positivo puntare sulle valli, meno positivo e da non ripetere l’iter seguito per la costruzione”.

Leggo oggi sui quotidiani dell’inaugurazione in pompa magna – con i vertici ITEA al completo – del nuovo complesso che ospita 7 alloggi destinati alla locazione a canone sostenibile, realizzati nel Comune di Malè.

Sicuramente è positiva l’assegnazione di alloggi pubblici in territori lontani dai grandi centri e a potenziale rischio spopolamento. Meno positivo è l’iter che ha seguito questa costruzione – che spero sia di esempio per il futuro – e che nessuno pare aver voluto ricordare.

Ricordo che negli anni fra il 2013 e il 2016 ITEA concordava con Mega Engineering Srl (che risultava di proprietà dell’ex Vicepresidente della Comunità della Val di Sole…) la realizzazione di alcuni appartamenti nel Comune catastale di Malè. Con una specifica interrogazione nel 2019 (Link) verificavo se ITEA avesse proceduto con un contratto di acquisizione degli appartamenti chiavi in mano… e non delle particelle fondiarie. La costruzione è stata eseguita in base una concessione edilizia del 2014 ed i lavori sono stati ultimati a ottobre 2017.

Al momento dell’interrogazione, a distanza di diciotto mesi dalla fine dei lavori, sulle particelle fondiarie non risultava ancora intavolata la p. ed.. Inoltre da visura tavolare le particelle risultavano ancora di proprietà di Mega Engineering srl e si evidenziano una serie di prenotazioni e di diritti di ipoteca a favore non solo dell’istituto di credito, ma anche di alcuni fornitori…

Confido che si possa imparare da questa vicenda poco chiara per garantire in futuro una gestione più oculata del patrimonio pubblico.

 

*

Cons. Claudio Cia