Senza soluzione di continuità sono i controlli dei Carabinieri sul territorio provinciale. I Reparti, sotto il coordinamento del Comando Provinciale, continuano con le serrate verifiche del rispetto delle misure emanate per contenere la diffusione di CoViD-19. Migliaia sono i controlli e diverse decine le multe per quei irresponsabili che senza un giusto e valido motivo continuano ad uscire di casa.

In uno di questi, i Carabinieri della Stazione di San Giovanni di Fassa nella serata di ieri hanno fermato un giovane del posto, lungo la SS 48, alla guida della sua autovettura che sin da subito presentava sintomi di alterazione psicofisica, che veniva accertata attraverso l’etilometro: il tasso alcolemico è risultato oltre il doppio del limite consentito.

L’incosciente automobilista, a cui è stata ritirata la patente di guida, dovrà anche rispondere di guida in stato di ebbrezza alcoolica.

Ma la condotta è, in questo periodo, ancor più deplorevole, poiché non solo può mettere in pericolo terze persone, ma laddove avesse fatto un incidente avrebbe messo a rischio l’apparato sanitario già molto provato dalla pandemia in corso.

Infine, anche il passeggero, così come l’irresponsabile autista, veniva sanzionato con la multa di 373,00€.