VIDEONEWS & sponsored

(in )

BIANCOFIORE (FI) * COORDINAMENTO REGIONALE TRENTINO ALTO ADIGE: « RINGRAZIO IL PRESIDENTE BERLUSCONI PER LA NOMINA, ONORA I 26 ANNI DI MIA MILITANZA E LEALTÀ »

Biancofiore -Fi: Affetto Presidente Berlusconi mai venuto meno. Ringrazio per nomina che onora 26 anni di militanza e lealtà.

Pongo fine oggi alla mia auto sospensione da Forza Italia avvenuta a seguito del blitz natalizio, senza alcun avvertimento, posto in essere da alcuni dirigenti che hanno proceduto alla mia sostituzione come coordinatrice regionale del Trentino Alto Adige.

Non ho apprezzato né il metodo, né il merito della scelta che non appartiene al modo di fare del Presidente, alla sua educazione e al suo agire democratico e liberale, che sono stati il faro della mia convinta appartenenza al movimento in questi lunghi 26 anni di militanza.

Trattamento che certo non meritavo da parte di persone che ho considerato alla stregua di familiari. Anni nei quali non ho mai chiesto o preteso nessun posto dal Presidente, nonostante sia stata campione di preferenze sul territorio e nei quali ho ricoperto solo il posto di sottosegretario per sei mesi nel governo Letta e quello di coordinatrice regionale ottenuto l’11 agosto del 2017 senza aver potuto concludere il mandato che da statuto termina dopo tre anni compiuti.

Come tutti sanno, sono l’unica nella storia di Forza Italia ad aver rinunciato al mandato di governo per amore del Presidente Berlusconi, quando egli decise il ritiro della delegazione di governo dall’esecutivo Letta appunto, che l’indomani dichiarò in un’intervista a Sky ,in un certo senso onorandomi – che con la mia uscita si poneva fine al berlusconismo.

Fu invece la sua tomba politica perché sparando contro Berlusconi  sparò contro una delle due gambe sulle quali si reggeva il suo fortuito incarico di premier: il Pdl e il Pd.Questo per sottolineare che la mia nomina odierna nel coordinamento di Presidenza, non è frutto di alcuna rincorsa a poltrone o al più classico cliché del do ut des, ma semplicemente alla fiducia e al profondo affetto reciproco col Presidente che in tutti questi mesi di distanza dal movimento non è mai venuto meno e che anzi è frutto di un confronto a tratti anche sinceramente duro sul futuro di FI, che a mio parere non può essere caratterizzato da una conventiones ad escludendum ma ad includendum, per recuperare il più ampio consenso.

Questo immagino sia stato il senso delle nomine effettuate oggi dal Presidente e così interpreterò il mio mandato di promozione del movimento e assistenza. Il Presidente è un fuoriclasse alla Ronaldo, ma nemmeno Ronaldo può fare goal se la Squadra non gli passa la palla: e questo oggi più che mai deve essere l’obiettivo di tutta la Squadra.

Ringrazio quindi il Presidente per la fiducia in me riposta anche e soprattutto perché consapevole che la mia sincerità all’interno del coordinamento potrà essere a tratti anche scomoda, ma sempre frutto di estrema lealtà, della conoscenza del movimento fin dal 1994 e soprattutto del legame, evidentemente inscindibile, tra me e lui.

Croce e delizia di questi 27 anni trascorsi insieme. Spero di essere messa in grado di poter svolgere il mio ruolo al meglio, da parte mia assicurando un impegno appassionato e costante, in raccordo con gli altri componenti del board a sostegno della linea politica e della ripresa che il Presidente sta mettendo in atto, con ancora una volta sorprendente passione, dedizione e amore per il Paese.

*

Michaela Biancofiore