VIDEONEWS & sponsored

(in )

BEZZI – INTERROGAZIONE * “EMERGENZA LAVORO IN ALTA VAL DI SOLE: LA PROVINCIA DI TRENTO INTERVENGA”

Sospesa da oggi la produzione alla Fucine Film Solutions di Fucine di Ossana. Sembrerebbe che la decisione non sia da imputare alla scarsità di lavoro ma sia riconducibile al mancato approvvigionamento di materie prime.

La fornitura di materiali che avrebbe dovuto arrivare ieri non è stato consegnata, parrebbe a causa della carenza di liquidità della società che non potrebbe assicurare il pagamento e della chiusura di credito da parte delle banche.

Lo stabilimento garantisce il lavoro a circa 70 dipendenti (fra operai e amministrativi), numero elevato per una zona del Trentino dove ormai l’industria ha abbandonato il territorio per spostarsi in altre località e da oggi sono a casa senza avere certezza di una data di ripresa dell’attività.

Trentino Sviluppo, nel 2016, è intervenuto a sostegno dell’azienda con un’operazione che avrebbe dovuto generare liquidità e che assieme alle risorse che il socio privato si era impegnato a versare sembrava potessero consentire all’azienda di superare le difficoltà.

La società si era presa una serie di impegni vincolanti, fra cui un aumento di capitale con l’iniezione di risorse “fresche” e il mantenimento dei livelli occupazionali di unità lavorative nello stabilimento di Fucine di Ossana,  per un periodo di almeno sei anni.

Inoltre a maggio del 2017, è stato firmato un accordo tra l’azienda e i Comuni di Ossana, Peio, Vermiglio, Pellizzano, che si impegnavano a garantire ulteriori risorse, oltre a quelle impegnate da Trentino Sviluppo da destinare all’acquisto di nuovi impianti tecnologici.

Tutto questo per assicurare solidità all’azienda e mantenere un importante presidio di lavoro.

 

*

Tutto ciò premesso, si interroga il Presidente della Provincia per sapere:

 

Se la sospensione dell’attività sia riconducibile alla mancanza di liquidità e se sia prevista una data della ripresa della produzione ed eventualmente quale sia;

Se la società abbia rispettato gli impegni vincolanti previsti nell’accordo sottoscritto con Trentino Sviluppo e soprattutto se abbia provveduto all’aumento di capitale con l’iniezione di risorse proprie;

Se la Provincia sia intenzionata ad agire con urgenza per risolvere una situazione oggettivamente problematica;

Quanti dipendenti ad oggi operino presso lo stabilimento di Fucine di Ossana;

Tenuto conto delle difficoltà economiche rivelatesi oggi, se la Provincia ne fosse al corrente e nel caso se ci sono stati incontri fra le parti.

 

A norma di Regolamento, si chiede risposta scritta.

Giacomo Bezzi

Forza Italia