VIDEONEWS & sponsored

(in )

ALEX MARINI – INTERROGAZIONE * TRASMISSIONE ” FIAMMIFERI ” DI MARIO MALOSSINI: « BIM DEL CHIESE (BACINI IMBRIFERI MONTANI) HA IMPEGNATO 3.050 EURO, QUALI I CONTENUTI DELLA PROPOSTA DI TRENTINO TV ? »

Interrogazione a risposta scritta n. 1625 – Risulta all’interrogante che in data 19.12.2019 il Consorzio dei Comuni della Provincia di Trento compresi nel bacino imbrifero montano del Chiese (di seguito Bim del Chiese) abbia emanato la determinazione n. 161/2019 del responsabile finanziario, avente a oggetto «Impegno di spesa per la partecipazione del Consorzio Bim del Chiese alla trasmissione televisiva “Fiammiferi” in qualità di sponsor – stagione televisiva 2019/2020»;

l’atto in questione stabilisce l’impegno da parte del Bim del Chiese della somma di € 3.050,00 nel proprio bilancio dell’esercizio finanziario 2019 da liquidarsi a favore della società Media Plus s.r.l. di Trento quale corrispettivo di sponsorizzazione a a supporto della realizzazione della trasmissione televisiva “Fiammiferi” da essa prodotta;

in premessa alla citata determinazione veniva inoltre specificato che (1) Media Plus s.r.l. avrebbe avanzato una non meglio specificata “proposta” oltre che al Bim del Chiese anche “agli altri tre Consorzi BIM del Trentino (Adige, Sarca, Brenta) quali sponsor a supporto della realizzazione della trasmissione televisiva “Fiammiferi”, come già avvenuto negli anni scorsi”; che (2) Media Plus s.r.l. “da alcuni anni cura la trasmissione televisiva “Fiammiferi” – emittente TCA/TRENTINO TV – nella quale sono affrontate problematiche e linee di tendenza del turismo provinciale, settore di indiscutibile rilevanza socio – economica”; che (3) sussisterebbe una partnership “tra i quattro Consorzi nella sponsorizzazione della trasmissione assume l’importante ruolo di vetrina mediatica per promuovere ed evidenziare le varie iniziative dei Consorzi a favore dei rispettivi territori e popolazioni”; che (4) il Bim del Chiese riteneva opportuno “aderire e sponsorizzare la trasmissione in oggetto iniziativa in accordo con gli altri Consorzi BIM, anche alla luce del consistente sforzo di promuovere il turismo in Valle del Chiese, quale risorsa che possa favorire prospettive di crescita all’economia locale”;

l’art.6, comma 9, D.L. n.78/2010 stabilisce che:

A decorrere dall’anno 2011 le amministrazioni pubbliche inserite nel conto economico consolidato della pubblica amministrazione, come individuate dall’Istituto nazionale di statistica (ISTAT) ai sensi del comma 3 dell’articolo 1 della legge 31 dicembre 2009, n. 196, incluse le autorità indipendenti, non possono effettuare spese per sponsorizzazioni;

è ben vero che l’aggiornamento 95 riferito all’art.6, comma 9, D.L. n.78/2010 stabilisce che:

Il D.L. 26 ottobre 2019, n. 124, convertito con modificazioni dalla L. 19 dicembre 2019, n. 157, ha disposto (con l’art. 57, comma 2, lettera b)) che “A decorrere dall’anno 2020, alle regioni, alle Province autonome di Trento e di Bolzano, agli enti locali e ai loro organismi ed enti strumentali, come definiti dall’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, nonchè ai loro enti strumentali in forma societaria cessano di applicarsi le seguenti disposizioni in materia di contenimento e di riduzione della spesa e di obblighi formativi: […] b) articolo 6, commi 7, 8, 9, 12 e 13, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122”;

appare dunque chiaro come la sponsorizzazione da parte dei Bim a favore della trasmissione “Fiammiferi” per l’annata televisiva 2019/2020 sia in linea con le disposizioni di legge. Come riportato sopra, nel testo della determinazione del Bim del Chiese si specifica tuttavia che operazioni analoghe sarebbero avvenute anche nelle annate precedenti al 2019/2020 quando cioè la pratica della sponsorizzazione da parte delle Province autonome di Trento e di Bolzano, degli enti locali e ai loro organismi ed enti strumentali risultava vietata dall’art.6, comma 9, D.L. n.78/2010;

ad avviso dell’interrogante qualche dubbio sulla modalità di svolgimento degli eventi e sull’opportunità di procedere con la sponsorizzazione in questione sorge anche constatando come nel testo della citata determinazione del Bim del Chiese si faccia riferimento ad una “proposta” giunta ai Bim del Trentino da parte della società Media Plus s.r.l., si suppone per richiedere la sponsorizzazione stessa. Data la singolare coincidenza fra la la pubblicazione della determinazione in questione e la L. 19 dicembre 2019, n. 157 che ha reso di fatto legale procedere con le sponsorizzazioni in Trentino da parte dei Bim, si pone l’interrogativo della tempistica con cui l’atto del Bim del Chiese era stato redatto e sulla base di quali informazioni;

si sottolinea inoltre come la formulazione della determinazione del Bim del Chiese possa dare a intendere un vincolo positivo fra la sponsorizzazione alla trasmissione “Fiammiferi” e la promozione dei territori di riferimento dei vari Bim, cioè la sponsorizzazione potrebbe apparire come una forma di pagamento alla trasmissione per ottenerne in cambio pubblicità a favore dei territori, pratica queste che, qualora confermata, metterebbe in dubbio la natura giornalistica di detta trasmissione televisiva, dato che la pratica giornalistica e l’informazione si distinguono per loro natura dalla pratica pubblicitaria, in special modo per quanto riguarda le caratteristiche di terzietà e oggettività rispetto agli argomenti trattati;

tutto ciò premesso si interroga il Presidente della Provincia per sapere:

  1. se negli anni precedenti all’entrata in vigore della L. 19 dicembre 2019, n. 157 i Bim del Trentino abbiano effettivamente provveduto a sponsorizzare la trasmissione “Fiammiferi” come si evince dal testo della determinazione n.161 del responsabile finanziario del Bim del Chiese e in caso affermativo se e come tale pratica si conciliasse con l’art.6, comma 9, D.L. n.78/2010;
  2. se il Bim del Chiese e gli altri Bim del Trentino abbiano ricevuto una proposta di qualche genere da parte di Media Plus s.r.l e in caso affermativo quali siano i contenuti di detta proposta;
  3. se la sponsorizzazione a favore della trasmissione “Fiammiferi” prodotta dalla società Media Plus s.r.l possa in realtà configurarsi come sostegno pubblicitario volto ad ottenere una migliore rappresentazione mediatica delle iniziative promosse dai vari Bim a favore dei territori di riferimento.

A norma di regolamento, si chiede risposta scritta.

 

*

Cons. prov. Alex Marini

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2020/06/IDAP_1357750.pdf”]