VIDEONEWS & sponsored

(in )

ADOC – TRENTO * FASE 2 – OFFICINE E CONCESSIONARI AUTO : « ATTENTI ALLE BATOSTE, IN GUARDIA I CONSUMATORI  SUI COSTI “SANIFICAZIONE MEZZI” IN OFFICINA »

Riaprono officine e concessionari auto: attenti alle batoste! Adoc mette in guardia i consumatori  sui costi “sanificazione mezzi” in officina.

Pervengono sempre più spesso all’Associazione Consumatori ADOC, radicata espressione della Uil del Trentino, segnalazioni riguardo alla nuova pratica commerciale nelle officine meccaniche, gommisti e concessionarie auto di imputare in fattura, oltre ai costi di riparazione per gli interventi richiesti, anche quelli della “sanificazione” (pressoché sistematica) delle vetture in riparazione in tempo di Covid_19.

Ci può stare, ovviamente, ed è giusto che i proprietari dei mezzi partecipino a questo costo, ma quello che ADOC evidenzia e contesta è il fatto che spesso questa spesa non venga nemmeno preventivata al momento dell’accesso ai servizi e, soprattutto, l’assoluta aleatorietà dell’importo richiesto. Può essere gratuita (offerta dal riparatore al cliente), ma arrivare anche fino a 40 euro forfettari, come in una grande concessionaria multimarche con officine di Trento Nord.

Quindi Adoc suggerisce agli automobilisti di verificare sempre anticipatamente il costo del servizio in preventivo e chiede all’Associazione di categoria dei Riparatori meccanici, Carrozzieri e Gommisti di stabilire una forbice con una tariffa “ragionevole” per questo ormai prevedibile costo, oggi a detta dell’associazione di categoria non prevista.

ADOC si augura infine  che gli stessi artigiani o concessionari non utilizzino questo antipatico “balzello” per compensare la forte diminuzione di fatturato e lavoro sofferta a causa del lockdown.

 

*

ADOC del Trentino