Alla luce delle ultime notizie apparse sulla stampa, il PATT, in particolare la Sezione di Pergine, intende esprimere la propria precisa posizione in merito allo scenario politico amministrativo perginese.

Il Partito Autonomista sta lavorando da tempo per un progetto popolare, civico e autonomista: un’alternativa basata sulla rappresentanza territoriale, con la precisa la volontà di dare risposte e portare nuove idee per il rilancio di Pergine sotto molteplici aspetti, oltre che di costruire una classe politica nuova e trasversale, che esca dai soliti schemi e che guardi ad un progetto di recupero economico, turistico, sociale e agricolo del territorio.

Pergine deve tornare protagonista dello scenario politico provinciale e solo il convergere di nuove idee e nuove persone, affiancate da chi negli anni ha maturato esperienza amministrativa e politica, potrà dare il giusto equilibrio all’amministrazione e risposte al territorio.

Al momento stiamo lavorando alla creazione di alcune liste che raccolgano tutte le sensibilità rappresentative delle persone che hanno aderito e aderiranno a questo progetto. Insieme decideremo il nome del candidato sindaco, che dovrà essere garante della trasversalità di questo gruppo.

Ci teniamo a precisare che nessuno può appropriarsi in esclusiva dell’etichetta del civismo, specie se non si muove per il bene del territorio e della comunità. Per questo noi sentiamo la necessità di impegnarci in questo percorso aperto ed inclusivo con l’entusiasmo e la determinazione che la comunità di Pergine si meritano.

La scelta operata dalla Sezione di Trento del Partito Autonomista riguarda le elezioni nel capoluogo, ma coerentemente con quanto già stabilito dagli organi del partito non va ad influenzare le scelte delle altre sezioni, inclusa Pergine, dove le dinamiche sono differenti.

Ci rivolgiamo quindi a tutti coloro che a Pergine credono nella necessità di una prospettiva realmente civica e territoriale, invitandoli a mettersi in gioco con coraggio per il futuro della nostra città, contattandoci e confrontandosi con noi e col nostro gruppo.

 

*

La vicesegretaria del PATT Roberta Bergamo, presidente della Sezione di Pergine