POLITICA: CONZATTI, PRIMARIE PARTITO DEMOCRATICO IERI QUALI ALLEANZE DOMANI?

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Maggioranza libera Upt) – Il candidato al congresso nazionale del Pd Orlando ha raggiunto il 20%. Bene. Purché, ora, non imponga a chi ha vinto con il 70% – Matteo Renzi – la linea politica ulivista di minoranza.

La restante percentuale (10%) appartiene ai massimalisti di Emiliano che sono rimasti nel Pd e non hanno raggiunto i vari Bersani & Speranza in “Democratici e Progressisti”.

Prendiamo anche atto che Enrico Letta, e chi sta presentando il suo libro in Italia, conta un quinto dei rispettabili consensi di coloro che si sono recati ai gazebo per le primarie nazionali del Pd.

L’Unione per il Trentino non è un partito nazionale ma territoriale ed i propri riferimenti li deve costruire nel proprio alveo culturale.

Maggioranza Libera Upt apprezza però che a livello nazionale sia ora chiaro chi siano i riformisti, chi gli immobilisti e chi i massimalisti.

Evidenzia come il Pd di Renzi non sia più quello del 2014 ma un partito che realisticamente e auspicabilmente dovrebbe aprirsi ai liberal-democratici ed ai popolari di centro.

 

 

*

per Maggioranza Libera Upt

Donatella Conzatti e Roberto Sani

 

 

 

In allegato il comunicato stampa:

COM MagLib02maggio