RADIO 24 – LA ZANZARA * DON OTTORINO BARONIO PRETE DI CREMONA: “ PREGHIAMO INSIEME CONTRO L’AMORE GAY ”

Esistono ancora preti così. Don Ottorino Baronio, prete di Cremona, a La Zanzara su Radio 24: “Preghiamo insieme contro l’amore gay”. “La lobby gay è dappertutto, è il demonio”. “La lobby gay è l’arma del Diavolo”. “L’amore non può essere gay, è contronatura”. “I cristiani non possono votare Cinque Stelle, Lega e la sinistra”. “Gay devono uscire dalla morsa del peccato”.

Don Ottorino Baronio, parroco di Vicomoscano, in provincia di Cremona, già famoso per aver recitato un rosario contro l’Islam, adesso invita i fedeli a una preghiera collettiva contro le unioni gay.

“Non possiamo rimanere in silenzio quando si vuole proporre ideologicamente la coppia uomo/uomo come modello di vita e di amore e si vuole far sembrare naturale quello che naturale non è”, dice.

In uno scherzo organizzato da La Zanzara su Radio 24 Don Ottorino si lascia andare: “Sono tempi duri. C’è un’avversione e indifferenza da parte della Chiesa e dei miei confratelli. Pensano che sia tutto inutile. Su alcuni siti gay mi hanno massacrato. Quella gay è una lobby che sta entrando dappertutto, dappertutto. Siamo una società impazzita, l’amore non può essere gay, non ha niente a che fare coi gay.

E’ contronatura. Fra poco ci mettono dentro e queste cose non potremo più dirle. La battaglia finale del demonio sarà contro la famiglia, lo diceva il cardinal Caffarra. C’è poco da fare. La lobby gay è demoniaca, è l’arma potente del demonio che si sta scatenando contro la famiglia. La battaglia è contro la famiglia.

Noi dobbiamo provare a combattere, almeno voglio dire che ci ho provato anche se vince il Male. Non posso tacere. Dobbiamo continuare con forza e con coraggio. Ci vorrebbe più forza anche da parte della Chiesa come istituzione, la verità deve trionfare”. E continua: “In una statistica nelle ultime elezioni si parlava dei cattolici che hanno votato Cinque Stelle, Lega e sinistra. Chi è cattolico non può votare questi partiti significa che non hai la coscienza di essere cristiano.

Non può, non può. Votare questi è un disastro. Salvini vuole anche legalizzare la prostituzione, ha detto che un po’ ripulita non è male. Si arriverà a sdoganare la pornografia in prima serata”. E allora “preghiamo per la famiglia, per l’amore tra uomo e donna”. “Per la loro salvezza – continua – anche se non lo capiscono. Per salvarsi bisogna uscire dalla morsa del peccato. E quello che fanno è peccato, è sbagliato”.