PASSAMANI * TURISMO E ‘SOLE GARANTITO’: ” SODDISFATTO PER L’APPROVAZIONE DEL PROGETTO IN VALSUGANA E PENSATO PER TROVARE APPLICAZIONE IN TUTTO IL TRENTINO “

“Sono molto soddisfatto per l’approvazione di questo progetto in Valsugana, pensato per trovare applicazione in tutto il Trentino” così il Capogruppo dell’UpT Gianpiero Passamani si è espresso al termine delle conferenza stampa, tenutasi oggi nella Sala Belli della PAT, riferita alla presentazione del Progetto “Sole garantito”, promosso e ideato dall’ Azienda per il Turismo Valsugana Lagorai.

“Sole garantito è uno strumento assicurativo innovativo, unico in Italia, pensato per assicurare il rimborso del soggiorno fino al 100% agli ospiti della Valsugana in caso di maltempo, prevedendo anche la possibilità, nella declinazione ideata per gli esercenti, di assicurare le perdite di fatturato in alcuni periodi dell’anno” hanno spiegato Massimo Oss – già Presidente e Vicepresidente dell’Apt e ora consigliere della stessa e ideatore nel 2015 del progetto – Stefano Ravelli, neo eletto Amministratore Delegato di Apt Valsugana Lagorai e Renzo Gigli di Anthea Spa broker partner dei Lloyd’s di Londra, prestigiosa compagnia assicurativa grazie alla quale questa innovativa esperienza ha potuto trovare spazio nel panorama assicurativo turistico.

“E’ bello vedere che quanto proposto in questi anni si sia concretizzato” ha ripreso Passamani, seduto di fianco al collega Pietro De Godenz ”proprio il sottoscritto aveva infatti proposto, con alcuni atti legislativi – nello specifico una Question Time e un Ordine del giorno nella Legge di stabilità dello scorso dicembre nei quali si pensava ad una possibile ideazione di un “Codipra del turismo” e si richiedeva proprio di valutare la possibilità di incentivare e sostenere strumenti innovativi quali polizze collettive, fondi mutualistici, assicurazioni convenzionate legate ai dati raccolti da centraline di riferimento per dare garanzie alle imprese turistiche e dell’indotto e di individuare soluzioni davvero innovative che permettano alle aziende turistiche di tutelarsi economicamente rispetto ai mancati incassi, alle riduzioni di business dovuti a effetti negativi del maltempo, anche nei confronti dei clienti – il cosiddetto “danno da vacanza rovinata.”

“Ora questo strumento, come confermato dall’assessore Dallapiccola, è nato su iniziativa di un privato e in sinergia con l’ente pubblico ed è valsuganotto e trentino e di questo, ovviamente, sono molto orgoglioso” ha concluso il cons. Passamani, specificando che ““il Trentino deve continuare a cogliere occasioni innovative per tutelare sia il fatturato degli imprenditori – con polizze apposite sul mercato – sia gli ospiti, e sono centinaia di migliaia ogni anno, che raggiungono la nostra splendida terra.

Ritengo che portare questi strumenti a concretizzarsi attraverso le nostre Apt onde aumentare ulteriormente il già ottimo livello offerto dalla nostra Provincia in campo turistico sia una buona strada da percorrere.

Oggi infatti comincia la Valsugana ma a breve spero tutti vorranno beneficiare di questa utile e concreta possibilità di duplice tutela” .