CIA * GRATUITÀ DEL VACCINO CONTRO LA TBE DA ZECCA: “SODDISFAZIONE PER L’ACCOGLIMENTO DELLA PROPOSTA”

Gratuità del vaccino contro la Tbe da zecca: soddisfazione per l’accoglimento della proposta. A partire dal 1° gennaio 2018 il vaccino contro l’encefalite da zecca sarà offerto gratuitamente a tutti gli iscritti al Servizio Sanitario provinciale. Ad annunciarlo con fierezza è l’assessore alla salute e politiche sociali Luca Zeni.

Grazie ad una sua proposta accolta dalla Giunta, almeno così riporta l’ufficio stampa della Provincia di Trento, ha aggiornato il calendario provinciale delle vaccinazioni dell’infanzia, dell’adolescenza e dell’adulto.

Non posso che esprimere particolare soddisfazione, avendo proposto con un un mio ordine del giorno lo scorso 27 luglio proprio l’estensione della gratuità del vaccino contro l’encefalite da zecca ad alcune categorie sensibili.

La proposta, firmata insieme ai colleghi consiglieri Bezzi, Fugatti e Bottamedi, è stata approvata all’unanimità, quindi anche dallo stesso stesso assessore Zeni, in occasione dell’assestamento del bilancio provinciale.

L’elevato costo di questa vaccinazione spingeva sempre più persone ad evitare la prevenzione sottovalutando i rischi di questa malattia che può avere un decorso serio e potenzialmente grave. Negli ultimi 30 anni, è bene ricordarlo, il numero di casi di encefalite da zecca in tutte le regioni endemiche europee (tra cui anche la provincia di Trento) è aumentato di quasi il 400%. Basti pensare che tra il 2011 e il 2015 in Trentino sono stati notificati 47 casi di Tbe.

È quindi mio desiderio ringraziare l’assessore per non aver lasciato cadere nel vuoto questa proposta, la quale sarà certamente in grado di far risparmiare qualche soldo ai trentini, ma soprattutto permetterà di salvaguardarli da un pericolo, quello dell’encefalite da zecca, per il quale attualmente non esiste una cura specifica e l’unica soluzione è rappresentata dalla prevenzione.