CENTRO SERVIZI CULTURALI S. CHIARA * CONCERTO DI FINE ANNO: AL TEATRO SOCIALE CON NICOLA PIOVANI

Domenica 31 dicembre al Teatro “Sociale”concerto di fine anno con Nicola Piovani. Dopo aver regalato per cinque giorni “Le gioie della vita” con la coppia di artisti francesi Les Âmes Nocturnes, il Centro Servizi Culturali S. Chiara rivolge al pubblico un augurio di Buon Anno per ribadire, con Nicola Piovani, che “La vita è bella”.

Nella scaletta del concerto, in programma domenica 31 gennaio al Teatro “Sociale” di Trento con inizio alle 21.30 ci saranno, infatti, anche i brani composti per il film di Roberto Benigni che nel 1999 guadagnarono al musicista romano il Premio Oscar per la miglior colonna sonora.

“La Musica è Pericolosa” è un concerto-racconto narrato dagli strumenti che agiscono in scena: pianoforte, contrabbasso, percussioni, sassofono, clarinetto, chitarra, violoncello e fisarmonica. Il titolo dello spettacolo è preso a prestito dalle parole di Federico Fellini che, come racconta Piovani, «dinanzi al mistero delle note si perdeva, tanto da smarrire talvolta anche il senso del tempo».

A scandire le stazioni di questo viaggio musicale in libertà, Nicola Piovani racconta al pubblico il senso dei frastagliati percorsi che l’hanno portato a fiancheggiare il lavoro di Fabrizio De André, di Federico Fellini e Luigi Magni; di registi spagnoli, francesi e olandesi per il teatro, il cinema e la televisione; di cantanti e strumentisti, alternando l’esecuzione di brani teatralmente inediti a nuove versioni di brani più noti, ri-arrangiati per l’occasione.

«Lo spettacolo – scrive Daniela Ancora nella recensione pubblicata da ‘sulpalco.it’ – è un filo d’oro che intreccia l’esecuzione delle più suggestive colonne sonore firmate dal Maestro, con il racconto sincero, delicatamente commosso, garbato e appassionante dei momenti artisticamente più intensi e significativi della sua carriera, accompagnato dalle immagini dei film e degli artisti che hanno intessuto con lui questa lunga storia.

Così Nicola Piovani, grandissimo compositore, pianista, direttore d’orchestra, nonché abile narratore, conduce gli spettatori nelle case, nelle stanze, nelle piazze, negli studi di registrazione, nelle radio.»

Nel racconto teatrale la parola arriva dove la musica non può arrivare ma, soprattutto, la musica la fa da padrona là dove la parola non sa e non può arrivare. I video di scena integrano il racconto con immagini di film e di spettacoli nei quali appaiono i “grandi” del cinema e della musica (Federico Fellini, Marcello Mastroianni, Mario Monicelli, Roberto Benigni, Fabrizio De Andrè). Non mancano le immagini che artisti come Lele Luzzati e Milo Manara hanno dedicato all’opera musicale di Piovani.

Accanto al Maestro Nicola Piovani, al pianoforte, troviamo Marina Cesari (sax e clarinetto), Pasquale Filastò (violoncello e chitarra), Ivan Gambini (batteria e percussioni), Marco Loddo (contrabbasso) e Rossano Baldini (tastiere).

«Quanta vita – commenta Daniela Ancora – nei suoni di questi formidabili musicisti! Baldini alla tastiera incanta con le sue melodie evocative e ricche di suggestione, Marco Loddo regala il calore e la profondità delle note del contrabbasso, mentre il cuore pulsante della musica batte nelle percussioni suonate da Ivan Gambini.

Pasquale Filastò ci accarezza con la voce calda del violoncello ed è mirabile l’interpretazione di Marina Cesari che, attraverso il canto del clarinetto e del saxofono dà voce al canto silenzioso e nascosto, ma vivo e presente nel cuore e nella mente degli spettatori.

Meravigliosa, fluida, viva, immensa la musica che sgorga dalle mani di Nicola Piovani, che scorrono giovani, libere e felici sul pianoforte.»

Domenica 31 dicembre al Teatro “Sociale” il concerto avrà inizio alle ore 21,30. Biglietti in vendita da 20 a 30 euro presso le casse del Teatro Auditorium e del Teatro Sociale, sul sito primiallaprima.it e presso le Casse Rurali convenzionate.