News immediate,
non mediate!

Trento: Festival Economia 2024 – Fabio Tamburini Direttore Sole 24 Ore

Gianpiero Lui – Candidato sindaco Rovereto (Tn)

Categoria news:
OPINIONEWS TN-AA

CRTCU – TRENTO * CANONE TELEVISIVO 2024: « ESENZIONE PAGAMENTO, C’E TEMPO FINO AL 31 GENNAIO »

Scritto da
19.03 - venerdì 26 gennaio 2024

(Il testo seguente è tratto integralmente dalla nota stampa inviata all’Agenzia Opinione) –

///

Avete tempo fino al 31 gennaio per chiedere l’esenzione dal pagamento del canone televisivo 2024! Come si sa, il canone televisivo (che per il 2024 è sceso da 90 a 70 Euro) deve essere corrisposto da chiunque possieda un apparecchio televisivo e si paga una volta all’anno e per famiglia anagrafica, a condizione che i familiari abbiano la residenza nella stessa abitazione. Per “famiglia anagrafica”, come indica l’Agenzia delle Entrate sul proprio sito, si intende un insieme di persone legate da vincolo di matrimonio, unione civile, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi, coabitanti ed aventi dimora abituale nello stesso comune. Anche chi risiede all’estero deve pagare il canone, se detiene, in un’abitazione in Italia, un apparecchio televisivo.
Il canone viene addebitato direttamente nella bolletta dal proprio gestore di fornitura elettrica. L’importo del canone per il 2024 è pari a 70 euro, e sarà suddiviso su 10 mesi;

Chi non detiene un apparecchio televisivo, e pertanto vuole – giustamente – essere esonerato dal pagamento del canone, lo deve comunicare all’Agenzia delle Entrate ogni anno. L’Agenzia delle Entrate accetta tutte le dichiarazioni di non detenzione, pervenute entro il 31 gennaio di ciascun anno (pertanto, per l’anno 2024 saranno ritenute valide tutte quelle dichiarazioni giunte entro il 31/01/2024). Per le dichiarazioni sostitutive inviate nella seconda metà del mese l’addebito del canone in bolletta sarà interrotto a partire dalla rata relativa al secondo mese successivo a quello di invio della richiesta. E’ sempre possibile effettuare il pagamento parziale della fattura per la fornitura di energia elettrica, scorporando eventuali rate di canone TV non dovute a seguito della presentazione della dichiarazione sostitutiva.

 

Come procedere?

Il modo più semplice è compilare la dichiarazione tramite i servizi telematici sul sito dell’Agenzia delle Entrate (link). Chi è in possesso dello SPID può presentare la propria dichiarazione di non detenzione TV con pochi click.

 

In alternativa è possibile scaricare il modulo cartaceo dal sito (link), compilarlo, allegare copia di un documento d’identità ed inviarlo:

– con raccomandata a plico (senza busta) all’indirizzo: Agenzia delle Entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. Sportello abbonamenti tv – Casella Postale 22 – 10121 Torino

– con una e-mail di posta elettronica certificata PEC all’indirizzo cp22.canonetv@postacertificata.rai.it. In questo caso, la dichiarazione sostitutiva deve essere sottoscritta mediante firma digitale.

Infine, la dichiarazione può essere presentata anche tramite un intermediario autorizzato (commercialista, centro di assistenza fiscale CAF). Informatevi prima se l’intermediario richieda un compenso per la prestazione!

Categoria news:
OPINIONEWS TN-AA
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DELLA FONTE TITOLARE DELLA NOTIZIA E/O COMUNICATO STAMPA

È consentito a terzi (ed a testate giornalistiche) l’utilizzo integrale o parziale del presente contenuto, ma con l’obbligo di Legge di citare la fonte: “Agenzia giornalistica Opinione”.
È comunque sempre vietata la riproduzione delle immagini.

I commenti sono chiusi.