VIDEONEWS & sponsored

(in )

ULIVIERI (ABC-FUTURA) E COPPOLA (EUROPA VERDE) * FIUME SARCA: « LA MESSA IN SICUREZZA DELLE PERSONE È PRIORITARIA, MA NON PUÒ ESSERE DISGIUNTA DALLA SALVAGUARDIA DEGLI ECOSISTEMI »

Se c’è una cosa positiva di questo periodo pandemico e dei silenzi durante la clausura primaverile è stata l’osservazione della forza della natura. E così sappiamo che anche la vegetazione riparia della Sarca tornerà presto a dare habitat ai movimenti della sua fauna, nonostante le drastiche misure di pulizia messe in campo recentemente dal Servizio Bacini montani della Provincia a seguito delle piene e delle esondazioni del 3 ottobre che hanno interessato anche il Comune di Arco.

La messa in sicurezza delle persone, delle coltivazioni e dei manufatti è prioritaria, ma non può essere disgiunta dalla salvaguardia degli ecosistemi afferenti al fiume. Come giustamente dice il Presidente del Parco fluviale della Sarca Gianfranco Pederzolli, le due esigenze non devono entrare in conflitto, perché è il momento del dialogo fra tutti i portatori di interesse verso l’unico obiettivo possibile che è la coesistenza dell’ecosistema fluviale con l’essere umano.

Crediamo che ora ci siano tutti gli strumenti per dismettere un approccio meramente emergenziale della gestione del rischio esondazioni della Sarca, per passare ad una pianificazione di prospettiva sulla base della condivisione della documentazione tecnico-scientifica in capo ai Servizi dei bacini montani e del Parco fluviale. Ci appelliamo quindi alla Provincia e ai Comuni che hanno sottoscritto l’accordo di programma con il Parco fluviale, Arco compreso, perché si investa seriamente sul Forum territoriale previsto affinché sia ribadito che è giusto che la natura faccia il suo corso e che sta all’essere umano sapervisi adattare al meglio.

 

*

Tommaso Ulivieri

consigliere comunale ABC-Futura

 

Lucia Coppola

consigliera provinciale Europa Verde

 

 

*
Foto: da drone – Opinione