TAR - TRENTO: FOCUS SENTENZA CHIUSURE DOMENICALI PAT
Intervista al dottor Fulvio Rocco
Presidente Tribunale amministrativo regionale Trento

Ma quali educatori! Il personale da stabilizzare sono le insegnanti!

Dai giornali di oggi si apprende la notizia, già comunicata alle OO.SS. giovedì scorso, dell’impugnazione del concorso riservato alle insegnanti scuole infanzia.

Temevamo già dall’approvazione della norma che potesse essere impugnato perché non rispettata il principio costituzionale del pubblico concorso per l’accesso al ruoli nel pubblico impiego.

La UIL FPL vuole sottolineare che le figure da stabilizzare all’interno delle scuole infanzia sono  INSEGNANTI, fulcro delle attività delle scuole e punto di riferimento per bambini e genitori che frequentano le strutture.

Questa procedura di stabilizzazione era l’ultimo tassello per ridare stabilità e dignità alle tante insegnanti che da anni ormai sono precarie all’interno del settore, dopo che il personale non docente (cuoco e operatore d’appoggio) era già stato stabilizzato nella prima parte del 2019.

Si riapre l’annosa problematica del personale precario all’interno delle scuole infanzia e della necessità di coprire i posti vacanti al loro interno; inoltre resta in sospeso la possibilità di attribuire in modo diverso il personale cambiando il rapporto insegnanti/bambini rafforzando l’apporto di personale.

Aspettiamo l’incontro di lunedì prossimo con l’assessore Bisesti per qualche informazione aggiuntiva: la nostra richiesta sarà di procedere con un provvedimento che ristabilisca il colloquio nella selezione per la stabilizzazione, provvedimento in autotutela per l’amministrazione, per procedere poi velocemente alla selezione e alla immissione in ruolo del personale.

 

*

Marcella Tomasi
Segretaria UIL FPL Enti locali