VIDEONEWS & sponsored

(in )

SOCCORSO ALPINO – TRENTINO * CIMON DI FRADUSTA (SASSO PADELLA): « BAMBINA DI 9 ANNI INVESTITA DA UN SASSO, ELITRASPORTATA ALL’OSPEDALE SANTA CHIARA DI TRENTO »

Soccorso Alpino – Servizio Provinciale Trentino. Minore elitrasportata all’ospedale Santa Chiara di Trento dopo essere stata investita da un sasso sul Cimon di Fradusta (Sasso Padella).

È stata elitrasportata all’ospedale Santa Chiara di Trento una bambina del 2011 residente a Trento che è stata colpita alla testa da un sasso mentre si trovava nei pressi di cima Sasso Padella (Cimon di Fradusta, Primiero) a una quota di circa 1.800 m.s.l.m. La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivata poco dopo le 14.30.

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino orientale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l’intervento dell’elicottero che ha sbarcato sull’infortunata il Tecnico di elisoccorso e l’equipe medica. La bambina, cosciente ma con contusioni al capo, è stata medicata e poi recuperata a bordo dell’elicottero insieme al padre tramite il verricello per il trasferimento all’ospedale Santa Chiara di Trento. Non è stato necessario l’intervento degli operatori della Stazione Primiero, pronti in piazzola per dare eventuale supporto all’equipaggio.

Verso le 15 l’elicottero è intervenuto per soccorrere un uomo veronese del 1965 lungo il torrente Centa nei pressi dell’Acropark Rio Centa (Altopiano della Vigolana). L’uomo si trovava sulla sponda del torrente quando è scivolato per circa tre metri, finendo del greto del torrente e procurandosi una frattura esposta dell’arto inferiore.

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino centrale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l’intervento dell’elicottero. Sul posto sono stati verricellati il Tecnico di Elisoccorso e l’equipe medica. L’uomo, dopo essere stato stabilizzato, è stato imbarellato e recuperato a bordo del velivolo con il verricello per il trasferimento all’ospedale di Rovereto.

 

 

Foto: archivio Pat