PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

"Il Trentino news" (puntata n° 14)

Rinnovi contrattuali. Fugatti dice che mancano i soldi… Prudenza è sempre buona cosa ma forse deve studiare i conti.

Il governo è cambiato e allora Fugatti comincia a dare la colpa al governo.

Ora dice che non può’ affrontare i rinnovi contrattali perché aspetta la finanziaria dello Stato.

Dice che non si può’ affrontare il tema dei rinnovi perché dal 2022 mancheranno 250 milioni di gettiti arretrati…. ma questo è cosa nota da tempo ( e lo sapeva anche quando faceva promesse elettorali).
Ed essendo appunto gettiti arretrati non è colpa di nessuno se non ci sono più!

Fugatti pero’ dimentica ( o forse non lo sa e in tal caso meglio che studi un po’ le carte) che dal 2019 si sono ridotte ( per effetto del patto di garanzia che assieme a kompatscher sono orgoglioso di aver realizzato) le somme che il Trentino versa allo Stato per risanare il debito: nel 2017 erano 593 milioni ora sono ( e lo saranno per i prossimi anni) 379.

Fanno 214 milioni in meno quindi quasi a pareggio dei 250 di gettiti arretrati di cui lui parla. Gli ricordo anche che in questi ultimi due anni 2017 e 2018 le entrate sono aumentate e che la provincia può contare su un avanzo di amministrazione intorno ai 70 milioni di euro.

Gli ricordo anche che lo Stato è debitore di almeno 30 milioni all’anno di accise che non sono versate da alcuni anni.

Tutte queste voci assorbono ampiamente il calo dei gettiti arretrati.

Gli ricordo anche che il debito della Pat e’ ben sotto i limiti che autonomamente ci siamo dati e che in questi anni si è ridotto e che può’ usarlo per fare investimenti virtuosi a sostegno della ripresa economica.

Coraggio quindi Presidente, si fermi un attimo, studi bene i bilanci, pensi un po’ di più’ al Trentino e un po’ di meno alle manifestazioni romane.

Si sieda e faccia sedere i suoi assessori con sindacati, imprese, cooperative sociali e affronti con i mezzi finanZiari del Trentino i problemi del Trentino.

E magari ricordi a tutti che gli evasori non sono eroi perché se questo vale per lo Stato vale ancora di più’ per il Trentino perché il Trentino si regge solo sulle sulle risorse che vengono dalle tasse che pagano cittadini e imprese del Trentino!

Altro che ”Orgoglio Italiano e una Patria da difendere”.

 

*

Ugo Rossi