News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO * RESIDENZE SANITARIE TERRITORIALI: « PROROGATE FINO AL 31 MARZO LE ATTIVITÀ DELLE STRUTTURE COVID »

Scritto da
16.16 - venerdì 25 febbraio 2022

Residenze sanitarie territoriali: prorogate fino al 31 marzo le attività delle strutture Covid. Oggi la decisione della Giunta, su proposta dell’assessore Segnana, riguarda l’accoglienza dei pazienti in supporto all’Apss.

Prorogata fino al 31 marzo 2022 l’attività delle strutture Covid di supporto all’Azienda sanitaria. Lo ha deciso oggi la Giunta provinciale, su indicazione dell’assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia, Stefania Segnana: “A supporto del Servizio sanitario provinciale sono attive alcune strutture che accolgono pazienti provenienti dagli ospedali, dal territorio e dalle RSA, con oneri a carico dell’Apss, e garantiscono una preziosa risposta sul territorio. Proprio l’Azienda ha rilevato che, nonostante la situazione epidemiologica stia progressivamente migliorando su tutto il territorio, è comunque necessario prorogarne l’utilizzo di Residenze sanitarie territoriali Covid per un ulteriore mese, prima di ripristinare la loro funzione originaria; per alcune di loro – conclude l’assessore – la data del 31 marzo potrebbe essere anticipata”.

Queste le Residenze sanitarie territoriali Covid disponibili fino al 31 marzo 2022:

un nucleo Covid di 13 posti letto presso la “Residenza S. Cuore” di Bolognano, gestita dalla coop. SPES Trento;
il Presidio socio sanitario di Ala con 20 posti letto, gestito dall’APSP U. Campagnola di Avio;
la Residenza S. Vendemmiano di Castel Ivano con 25 posti letto, gestita dalla coop Assistenza di Tione di Trento;
la RSAO di Tione con 12 posti letto, eventualmente integrabili sino a 18 in caso di estrema necessità, gestita dalla coop. SPES Trento.
Sono, inoltre, disponibili alcuni posti letto RSA convenzionati con APSS come residenzialità sanitaria territoriale temporanea, presso le RSA di Pergine e di Pieve Tesino.

Per quanto riguarda la residenza di San Vendemmiano viene stabilito che alla cessazione della funzione Covid, sia ripristinata la funzione di residenzialità sanitaria territoriale temporanea fino al 30 giugno 2022, data la probabilità che sussistano ancora per qualche tempo, dopo il raffreddamento della pandemia, le esigenze di disporre di una soluzione residenziale post dimissione integrativa alle cure intermedie.

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.