Via libera alla ridistribuzione stabilita dall’assessorato agli Enti locali guidato dall’assessore Gottardi. Finanza locale, ai Comuni quasi 94 milioni per gli investimenti.

Sfiora i 94 milioni di euro il valore del Fondo per gli investimenti programmati dai Comuni per il 2019, secondo quanto ha stabilito la Giunta provinciale con tre distinte delibere approvate questa mattina su proposta dell’assessore agli enti locali e rapporti con il Consiglio provinciale, Mattia Gottardi. In questo modo, la Provincia autonoma concorre al finanziamento delle opere e degli interventi previsti dagli strumenti di programmazione delle municipalità trentine. “L’amministrazione provinciale è convinta sia necessario sostenere le realtà amministrative del territorio per garantire a tutti i cittadini servizi efficienti e infrastrutture funzionali e dinamiche” sono le parole dell’assessore Gottardi, che evidenzia come spetti ad ogni singolo ente definire le priorità di intervento.

Una quota di 53.898.232,10 euro corrisponde all’ex fondo investimenti minori, previsto dal Protocollo d’intesa siglato con il Consorzio dei Comuni. Questo importo viene definito annualmente e sarà impiegato dalle amministrazioni locali in maniera particolare per la copertura delle spese correnti, oltre che per consentire il finanziamento degli oneri che derivano dall’indebitamento e dalle spese di gestione conseguenti agli investimenti. L’importo della quota 2019 erogabile attraverso Cassa del Trentino spa ammonta a quasi 39,87 milioni di euro.

La Giunta ha previsto inoltre una quota di ulteriori 40 milioni che integra il fondo per gli investimenti programmati dai Comuni. Si tratta di risorse rese disponibili con la manovra di assestamento di bilancio, approvata nelle scorse settimane in Consiglio provinciale. Queste ulteriori risorse sono state divise in due distinti capitoli: in questo modo 34 milioni di euro sono stati destinati a tutti i Comuni; la quota rimanente, pari a 6 milioni di euro, è destinata alle amministrazioni che hanno conferito risorse al fondo di solidarietà 2018.