VIDEONEWS & sponsored

(in )

ON. MELONI (FDI) WEB HATERS: « INSULTI DA UN DOCENTE DELL’ALTO ADIGE, POSSIBILE CHE NELLA SCUOLA E NELL’UNIVERSITÀ CI SIANO ODIATORI CHE PASSANO IL TEMPO AD INSULTARMI? »

“Una di quelle turiste vomitate dai pullman che arrivano qui durante il mercatino”. La sequela di insulti arriva ancora da un docente, questa volta dell’Alto Adige. Ma è possibile che nella scuola e nell’Università italiana ci siano tutti questi odiatori che, invece di occuparsi dell’educazione dei nostri figli, passano il tempo ad insultare me e chiunque faccia parte di Fratelli d’Italia? Ed è possibile che queste persone così colte da essere scelte per insegnare agli altri non abbiano di meglio da dire, per criticarmi, che usare insulti e stereotipi dozzinali? Certo non siamo messi bene».

Lo scrive su il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.

 

***

NOTA DI REDAZIONE OPINIONE

Pubblichiamo il comunicato stampa inviatoci dal consigliere regionale del Trentino Alto Adige di Fdi (Alessandro Urzì), circa il caso delle offese via web.

***

Interrogato da alcuni colleghi che mi hanno richiesto la fonte delle dichiarazioni raccolte da altre testate giornalistiche allego la mia lettera all’assessore Achammer ed all’intendente Tschenett e la risposta ottenuta.
Su alcune delle prese di posizione del professor Di Luca ho anche presentato delle iniziative ispettive.
Trattandosi di documentazione istituzionale legata al mio ruolo la trasmetto per opportuna conoscenza e completa informazione nella massima trasparenza.
Alessandro Urzì

Da: Achammer, Philipp <[email protected]>
Inviato: mercoledì 24 marzo 2021 17:37
A: Urzì, Alessandro | Consigliere regionale del Trentino Alto Adige e provinciale di Bolzano <[email protected]>
Cc: Tschenett, Gustav <[email protected]>
Oggetto: AW: Segnalazione – professore Gabriele Di Luca

Egregio Consigliere,

prendiamo atto del linguaggio poco rispettoso dell’ insegnante fuori dal contesto scolastico.
In tali commenti il signor Gabriele Di Luca si riferisce a situazioni politiche ed esprime una sua posizione riguardo alle situazioni descritte.
A scuola l’insegnante ha un rapporto positivo con gli studenti caratterizzato da rispetto reciproco nelle parole e negli atteggiamenti. Non ci sono venuti a conoscenza episodi contrari.
Sicuramente come insegnante è rilevante essere un esempio ed un modello per i ragazzi e gli studenti adulti – non solo a scuola, ma anche come in questo caso sui social o nel vivere comune. La scuola professionale per le professioni sociali Hannah Arendt cerca di raggiungere i valori nominati nella propria immagine guida il più possibile. Con tale ottica questo aspetto verrà ribadito alla persona interessata.

Porgiamo cordiali saluti

Philipp Achammer I Assessore