Il consigliere comunale di Trento, esponente di Forza Italia, Cristian Zanetti prende le difese della Signora Donatella Conzatti che, da qualche giorno, è passata dalle schiere di Forza Italia al neonato partito “Italia Vera” di Matteo Renzi, esprimendole la sua solidarietà.

Vorrei ricordare al Consigliere, però, alcuni passaggi che hanno portato all’elezione della Signora al Senato: sono serviti 36 mila voti per eleggere la Signora Conzatti, di cui 24 mila provenienti solo dalla Lega. Due terzi dei voti che sono serviti per eleggerla sono stati di persone che sostengono la visione politica di Matteo Salvini, quel Matteo Salvini che lei offende così come del resto offende i suoi elettori.

Non mi è chiaro, inoltre, il senso delle affermazioni del consigliere Zanetti in merito all’intenzione della Lega di formare una Giunta monocolore per il capoluogo: siamo sempre stati disponibili al dialogo con le varie forze politiche e ricordo che sono gli elettori che decidono quale partito votare ed è solo ad elezioni avvenute che viene decisa la composizione della Giunta.

Il mio caldo invito nei confronti del Consigliere Zanetti è quello di darsi da fare con Forza Italia, sempre che voglia ancora essere un suo esponente, scegliendo candidati affidabili e impegnandosi a portare a casa un buon risultato. Il tutto senza attaccare il duro lavoro che fa la Lega sul territorio e che è stato premiato alle ultime elezioni nazionali ed europee.

E’ questo quanto dichiarato in una nota dal Consigliere provinciale della Lega Salvini Trentino Devid Moranduzzo