News immediate,
non mediate!

FUGATTI * TARIQ RAMADAN ACCUSATO DI STUPRO E VIOLENZA A PARIGI: “NEL 2017 A TRENTO PER PRESENTARE IL SUO LIBRO E NEL 2016 PARTECIPÒ ALL’EVENTO FINALE DI UTOPIA500”

Scritto da
17:15 - 1/02/2018

Tariq Ramadan accusato di stupro e violenza a Parigi. Nel 2017 venne a Trento per presentare il suo libro “Il musulmano e l’agnostico” e nel 2016 partecipo’ all’evento finale di Utopia500.

Tutti ricordiamo la polemica sorta a Bolzano nel 2017 relativa alla presentazione del libro “Il musulmano e l’agnostico” scritto da Tariq Ramadan e Riccardo Mazzeo. La presenza di Ramadan infatti non era stata colta favorevolmente da una parte del mondo politico, dall’Associazione Italia Israele e dalla comunità ebraica locale tanto che la conferenza era stata cancellata e trasferita a Trento nella sede della casa editrice del volume.

Inoltre, Tariq Ramadan era già stato ospite del Trentino nel 2016 presso il Centro Santa Chiara di Trento durante l’evento finale di Utopia500 (progetto della casa editrice Il Margine e della Provincia di Trento) dal titolo “Occidente e Islam: il dialogo NON è un’utopia”.

Ma perché tutte queste polemiche attorno alla sua figura? Con una precisa interrogazione (nr. 4542/XV), la Lega Nord Trentino faceva presente che il professore di studi islamici contemporanei sarebbe molto vicino alla Fratellanza musulmana e in diverse occasioni si sarebbe lasciato andare ad espressioni e/o frasi alquanto ambigue anche in relazione alla lapidazione delle donne, non prendendo pare inoltre mai distanze pubblicamente dal terrorismo mediorientale, in particolar modo nei confronti degli ebrei d’Israele.

Oggi questo soggetto, dalle informazioni a noi giunte, sarebbe in stato di fermo a Parigi e sarebbe stato sottoposto ad ore di interrogatorio con l’accusa di stupro e violenza nei confronti di due ragazze. Tenuto conto che non spetta a noi accusare o meno Tariq Ramadan, il sospetto che questo personaggio abbia una doppia maschera rimane.

Non solamente la discendenza della famiglia egiziana di cui lo stesso farebbe parte ma la presa di posizione a Bolzano e il fatto che non sarebbe nemmeno gradito in Paesi islamici moderati, in Francia e negli Stati Uniti d’America, sono tutti elementi che ci fanno aprire bene gli occhi e ci invitano a riflettere sulla vera natura di Tariq Ramadan.

Cosa che dovrebbe fare, o meglio avrebbe dovuto fare ancora nel 2016, la Provincia autonoma di Trento…ma come sempre qui si dorme sugli allori!

 

*

Maurizio Fugatti

Segretario Lega Nord Trentino

Categorie Articolo:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.