L’iniziativa di raccolta fondi attivata dalla Fondazione Cassa Rurale di Trento, attraverso la Cassa di Trento, Lavis, Mezzocorona e Valle di Cembra, a favore dell’Azienda Provinciale Servizi Sanitari del Trentino, per il contrasto dell’attuale emergenza sanitaria, ha superato i 500.000 euro. Di questi sono già impiegati più di 450.000 euro in acquisto di materiali e attrezzature.

Sono state sufficienti poco più di due settimane perché l’iniziativa iniziata alla metà di marzo e rivolta all’intera comunità raccogliesse una risposta considerevole riflessa negli oltre 500.000 euro che, a mezzogiorno del 2 aprile, è quanto raccolto dalla generosità e sensibilità dei moltissimi che hanno donato il proprio contributo a “Insieme per la Comunità – Emergenza Covid 19” promossa dalla Fondazione Cassa Rurale di Trento attraverso la Cassa di Trento Lavis Mezzocorona e Valle di Cembra.

Come si ricorderà le due realtà avevano ideato questa iniziativa a favore dell’Azienda Sanitaria Trentina e rivolta a soci, clienti, cittadini, imprese ed enti del territorio servito nella quotidianità dall’istituto di credito cooperativo.

Obiettivo: raccogliere risorse economiche da destinare all’acquisto di materiali e attrezzature sanitarie per la lotta al diffondersi del Coronavirus.

“Per fronteggiare tempestivamente l’emergenza, su indicazione dell’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari – viene spiegato dai promotori dell’iniziativa – Fondazione Cassa Rurale di Trento ha provveduto ad acquistare attrezzature per oltre 450.000 euro. Si tratta di defibrillatori, ecografi, ventilatori polmonari, piattaforme per intubazione”.

Fondazione Cassa Rurale di Trento e Cassa di Trento “esprimono grande soddisfazione per la risposta pronta e generosa della comunità e invitano tutti a proseguire in un momento in cui è fondamentale essere uniti in questa emergenza sanitaria”.

Ricordiamo le coordinate bancarie per effettuare il bonifico (ovviamente privo di commissioni e spese): IT05D0830401801K01017761915 – Insieme per la Comunità. Emergenza Covid 19.