La presidente della Federazione Marina Mattarei si congratula con il presidente di Ccb Giorgio Fracalossi. Il vicepresidente Marco Misconel: dobbiamo sentirci tutti orgogliosi di questo risultato.

Il salvataggio di Carige, approvato oggi dall’assemblea degli azionisti della banca ligure, parla anche trentino. La presidente della Federazione Trentina della Cooperazione Marina Mattarei si è congratulata con i vertici di Cassa Centrale Banca, la capogruppo che ha presentato un piano coraggioso che è risultato determinante per il buon esito dell’operazione.

Sull’argomento interviene anche il vicepresidente del credito Marco Misconel. “Oggi – ha dichiarato Misconel – dobbiamo sentirci tutti orgogliosi di questo risultato. Cassa Centrale banca ha radici in Trentino, ed ha costruito la propria reputazione e competenza su un terreno di forte credibilità e sensibilità sociale come è il sistema di credito delle Casse Rurali Trentine.

Pur non entrando nel merito dell’operazione industriale, ci attendiamo ulteriori ricadute positive anche per il nostro territorio e per le Casse Rurali, in termini di solidità e redditività, maggiori opportunità di presidio dell’economia locale e di mutualità. Una capogruppo forte è la migliore garanzia per il perseguimento di questi obiettivi”.