News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

CRTCU – TRENTO * ATTIVITÀ 2021: « REGISTRATE 4.372 RICHIESTE, LA SOMMA RECUPERATA PER I CONSUMATORI TRENTINI È PARI A 640.430 EURO (+ 73% RISPETTO AL 2020) »

Scritto da
10.32 - mercoledì 22 giugno 2022

Estendere a livello locale le competenze dell’Antitrust: la richiesta del CRTCU in occasione della relazione di attività 2021.

Il Centro di Ricerca e Tutela dei Consumatori e degli Utenti (CRTCU) è lo sportello trentino previsto dalla legge provinciale n. 8 del 1997 Per la tutela dei consumatori e degli utenti (B.U. 29 aprile 1997, n. 20), gestito in convenzione con la Provincia Autonoma di Trento. Le attività svolte dal CRTCU sono finalizzate ad informare, assistere ed educare i consumatori, parti deboli nei rapporti contrattuali con le imprese.

*

L’attività dell’anno 2021
Nel 2021 si sono registrate 1.384 richieste di informazione e 2.988 richieste di consulenza, 4.372 complessivamente. Il totale del valore dei casi trattati ammonta a 925.913,11 € (+ 25% rispetto al 2020) e l’ammontare complessivo delle somme recuperate per i consumatori trentini è di 640.430,94 € (+ 73% rispetto al 2020).

La sintesi della attività nel quadriennio 2018-2022
Le attività del CRTCU si rinnovano per altri quattro anni, seguendo la durata della convenzione provinciale. Si riportano alcuni dati del quadriennio trascorso.

I risultati e l’impatto sulla popolazione trentina
20.664 i consumatori serviti con informazioni, consulenze e assistenza stragiudiziale.
2.466.066,17 € le somme recuperate per la popolazione (3.827.537,58 € il valore complessivo delle controversie trattate).
Oltre 1.000 visite nei Comuni con lo Sportello mobile servendo 5.000 persone.
2.000 studenti incontrati per educarli al consumo consapevole e responsabile.
Oltre 200 comunicati stampa inviati ai media locali e nazionali.

Qui è possibile consultare la relazione di attività 2021:

Estendere a livello locale le competenze dell’Antitrust
“E’ necessario che i controlli propri dell’Antitrust vengano svolti puntualmente anche a livello locale, solo in questo modo si può avere certezza del rispetto delle regole del mercato e della tutela dei consumatori” commenta il dott. Carlo Biasior, direttore del CRTCU.

L’Antitrust per il consumatore controlla:
Le regole della concorrenza.
Le regole della comunicazione commerciale (dalla pubblicità alla regolarità di un’etichetta, oltre a qualsiasi altro mezzo usato dall’operatore professionale per vendere al consumatore).
Le prassi commerciali scorrette (a tutela sia dei consumatori che delle microimprese).
Le clausole vessatorie nei contratti.
Le dinamiche dei prezzi lungo la filiera.
Il rispetto del codice del consumo.

“Queste competenze non vengono svolte da nessuno a livello locale, eccetto per quanto riguarda la regolarità di un’etichetta. Fino a quando non si garantirà il rispetto da parte di tutti delle regole del gioco, le relazioni economiche saranno falsate e non ci sarà mai progresso nei diritti, sia economici, che sociali”, conclude Carlo Biasior.

Il CRTCU è a disposizione dei consumatori allo 0461984751 e via email a info@centroconsumatori.tn.it

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.