News immediate,
non mediate!

CONSIGLIO PROVINCIALE TRENTO * RIPARTITI STAMANE IN AULA DALLA DISCUSSIONE INIZIATA IERI DEL DISEGNO DI LEGGE 232 RELATIVO ALL’ASSESTAMENTO DEL BILANCIO PROPOSTO DALLA GIUNTA

Scritto da
10:51 - 25/07/2018

I lavori del Consiglio provinciale sono ripartiti stamane in aula dalla discussione iniziata ieri del disegno di legge 232 relativo all’assestamento del bilancio proposto dalla Giunta, subito dopo alcuni interventi riguardanti altri temi.

 

 

*
Savoi critico con le nomine “politiche” della Giunta. Civico: nulla di illegittimo.

In apertura, Alessandro Savoi (Lega) ha contestato la facoltà dell’esecutivo di inserire negli enti collegati alla Provincia nomi a propria discrezione che vanificano le candidature presentate da altre persone interessate. I “preferiti” dalla Giunta dovrebbero secondo Savoi presentare la propria candidatura come tutti gli altri e non godere di una corsia preferenziale per ragioni chiaramente politiche. Mattia Civico (Pd), presidente della Prima Commissione, competente in materia di nomine, ha precisato che questa responsabilità è per legge in capo alla Giunta, che ha la possibilità di integrare la lista dei candidati con curricola di persone da essa indicate. Questo, ha spiegato, è perfettamente legittimo anche se – ha osservato – la Giunta potrebbe evitare di richiedere il parere favorevole della Commissione senza lasciare ad essa un tempo adeguato per valutare le candidature.

Parlando invece di sanità, Claudio Cia (misto) ha sollecitato una risposta della Giunta ad una interrogazione scritta da lui presentata il 18 aprile scorso sul destino dell’unità di chirurgia dell’ospedale di Borgo Valsugana, vista la necessità e il diritto di tutti gli operatori coinvolti di conoscere la sorte del reparto.

 

 

*
UpT e Patt difendono la manovra. “I numeri e i miglioramenti sono dati oggettivi”.

Gianpiero Passamani (capogruppo UpT), tornando a parlare di assestamento, ha sottolineato che i numeri sono inequivocabili e ha ricordato che in questi anni vi sono state difficoltà in termini di risorse disponibili, di fronte alle quali si è preferito non tagliare i servizi pubblici ma garantire sempre una qualità medio-alta. Grazie alla ripresa economica questa manovra di assestamento provinciale dispone di maggiori risorse frutto anche di buona amministrazione. Il fatturato delle imprese è cresciuto e il tasso di disoccupazione è sceso come anche la pressione fiscale: questi per Passamani sono elementi che documentano la “benzina” immessa dalla Giunta nel sistema Trentino. Anche per quanto riguarda il welfare la Provincia ha introdotto con l’assegno unico un sostegno a chi ha bisogno superiore rispetto agli interventi previsti in campo nazionale. Giusto, per Passamani, investire ancora in sanità e istruzione, ma soprattutto nel settore del trasporto pubblico e nell’agricoltura. Tutte aree nelle quali questo assestamento interviene con nuove risorse. Ma è in particolare sul lavoro per i giovani che occorrerà investire in futuro.

Lorenzo Ossanna (capogruppo Patt) ha evidenziato l’importanza fondamentale di questo assestamento che genera stabilizzazione e sviluppo per il Trentino del futuro, superando fragilità e debolezze nel tessuto sociale ed economico locale. Ossanna ha poi sottolineato il particolare valore della crescita in atto nel settore delle costruzioni. Il consigliere ha quindi negato decisamente che la situazione sia quindi disastrosa come hanno affermato alcuni esponenti di minoranza evidentemente, a suo avviso, già proiettati nella campagna elettorale. Le agevolazioni fiscali hanno favorito la crescita economica e l’assegno unico provinciale ha permesso di rispondere ai bisogni sociali emergenti. Ossanna ha concluso plaudendo alla positività di questa manovra di assestamento che pone le basi per garantire un futuro di alto livello al Trentino.

Il presidente Dorigatti ha ora sospeso per qualche minuto i lavori in aula per verificare l’ammissibilità degli ordini del giorno che sono stati presentati in relazione al disegno di legge sulll’assestamento del bilancio.

Categorie Articolo:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.