Quirinale: le consultazioni del Presidente della Repubblica

GRUPPO PARLAMENTARE “PER LE AUTONOMIE SVP PATT,UV” DEL SENATO DELLA REPUBBLICA

Un intero pomeriggio – lunedì prossimo, 24 giugno – per schiarirsi le idee in modo documentato e oggettivo sull’avvento della nuova rete 5G per la telefonia mobile. E’ quanto offre la Conferenza d’informazione che il Consiglio provinciale attiva presso la sala convegni del Consiglio delle autonomie locali, in via Torre Verde a Trento.

L’iniziativa è partita da Vanessa Masè, capogruppo di Civica Trentina, che ne ha fatto richiesta assieme ad altri colleghi capigruppo. Il presidente Walter Kaswalder – sentita la Conferenza dei capigruppo – ha risposto positivamente e lunedì aprirà i lavori alle ore 14.00, seguito dalla stessa presidente Masè, dal vicepresidente della Provincia Mario Tonina e dall’assessore alla salute Stefania Segnana.

Le relazioni (vedi programma allegato) saranno sei, affidate a esperti in grado di garantire massima oggettività e scientificità di approccio, su un tema che sta destando molto interesse e anche preoccupazione tra la gente, in particolare quella residente nei Comuni trentini in cui si sperimenta la nuova tecnologia per la diffusione superveloce di internet.

Con la moderazione di Ivano Iob – in qualità di presidente della Terza Commissione legislativa, che è competente per materia – verranno affrontati tutti i profili utili: normativa vigente, sicurezza per la salute e per l’ambiente (con riferimento in particolare alla questione dei campi elettromagnetici e quindi delle radiofrequenze), programmazione relativa all’installazione delle antenne, aspetti tecnologici, confronto con le regioni confinanti e con la provincia di Bolzano, sicurezza dei dati trattati.

La materia verrà affrontata senza pregiudizi e senza tesi preconcette, con lo scopo precipuo di dare ai consiglieri provinciali e agli amministratori locali tutte le informazioni utili per formarsi un’opinione e informare la popolazione.

La conferenza non è aperta al pubblico. Vi si può partecipare su invito, che può essere richiesto presso la Segreteria del Consiglio provinciale. Sarà anche diffusa integralmente la diretta streaming, a partire da un link che lunedì mattina verrà pubblicato sul sito www.consiglio.provincia.tn.it

Il parterre dei relatori è di rilievo: interverranno esperti della Provincia e della sua Agenzia per la protezione dell’ambiente, dell’Università di Trento, dell’Azienda sanitaria provinciale, nonché il direttore di Create.Net presso la Fondazione Fbk e la direttrice del Centro per la ricerca sul cancro “Cesare Maltoni” presso l’Istituto Ramazzini di Bologna.

Il presidente della Provincia Maurizio Fugatti parlerà al termine delle relazioni e prima di un’ultima fase di dibattito, durante il quale potranno essere poste domande e richiesti chiarimenti.

La Conferenza d’informzione arriva tempestivamente a soddisfare un’esigenza, manifestata tra l’altro da una recente interrogazione consiliare di Luca Zeni (Pd) ed anche da una mozione del Consiglio comunale di Trento. Com’è noto, la rete 5G sarà operativa entro il 2022 in almeno 120 Comuni italiani, tra i quali l’Agcom ha inserito Terragnolo, Castel Condino, Valfloriana e Sover.