MINISTERO DIFESA - AERONAUTICA MILITARE ITALIANA

Frecce Tricolori - sorvolo su città di Trento 25/5/2020

Cgil Cisl Uil: prendiamo atto della scelta di non valorizzare le risorse interne. Agenzia del Lavoro, si punti sulle competenze.

“Il nuovo dirigente generale di Agenzia del Lavoro dovrà essere una figura con forti competenze sui temi e le dinamiche dell’occupazione, che conosca le peculiarità del contesto locale, le deleghe di cui gode la nostra Provincia sui temi del lavoro e gli strumenti, anche innovativi, che sono stati messi in atto sul nostro territorio”. Lo dicono i tre segretari di Cgil Cisl Uil del Trentino Manuela Faggioni, Michele Bezzi e Walter Alotti dopo che oggi in Commissione provinciale per l’impiego l’assessore Spinelli ha affrontato la questione del nuovo bando per selezionare la figura che dovrà guidare nei prossimi anni Agenzia del Lavoro.

I tre segretari non nascondono una certa delusione per la scelta della giunta di ricorrere all’esterno, rinunciando a priori a valorizzare il patrimonio di competenze e capacità della dirigenza provinciale. “Prendiamo atto della decisione dell’Esecutivo e ci auguriamo che la scelta cada su un profilo di spessore, con esperienze che vadano a vantaggio della struttura e della comunità. Ci aspettiamo comunque che, al netto delle caratteristiche del bando di concorso, ci sia un passaggio formale in Cpi per la nomina del nuovo dirigente, coerentemente a quanto prevede la legge”.

Cgil Cisl Uil ricordano anche la necessità che l’intera struttura di Agenzia venga rafforzata. “E’ indispensabile potenziare nel futuro prossimo sia il personale dei centri per l’impiego, sia l’assetto della dirigenza in vista dei prossimi pensionamenti”.

A questo proposito Cgil Cisl Uil colgono l’occasione per esprimere un ringraziamento a Claudio Moser, ormai prossimo a lasciare la guida del Dipartimento Sviluppo economico, Ricerca e Lavoro per l’impegno reso alla comunità e augurano buon lavoro a Laura Pedron che prenderà il suo posto in Dipartimento.