“È con grande soddisfazione che comunico l’avvenuto allargamento del manto stradale di alcuni tratti della strada statale 45 bis, nota anche con il nome di «Gardesana Occidentale», che collega le Giudicarie, l’Alto Garda e la città di Trento. Si tratta di una novità – non l’unica, data la recente messa in sicurezza anche del tratto di strada che porta a Ranzo – che, a ben vedere è anche una svolta dal momento che parliamo di un’arteria stradale le cui condizioni di pericolosità, negli anni, sono state provate da incidenti e, soprattutto, dalle difficoltà di transito di mezzi pesanti e corriere.

Per questo motivo, in occasione della discussione, in Aula, dell’Assestamento del bilancio di previsione della Provincia autonoma di Trento della scorsa estate, avevo presentato una Proposta di ordine del giorno – la n. 45/21/XVI – che impegnava la Giunta, appunto, a “dare priorità” al finanziamento di tali lavori, data la già ricordata pericolosità della ss45 bis soprattutto nel tratto tra Vezzano e Vigolo Baselga, in assoluto, con le sue curve, il più insidioso. Ebbene, tale impegno non è rimasto lettera morta, anzi.

Infatti un tratto di strada è già stata allargata e i trentini d’ora in poi potranno percorrerla in piena sicurezza; il che, se sul piano pratico – che è il più importante – significherà meno sinistri e meno vittime, sul piano politico significa solo una cosa, e cioè che davvero la Giunta Fugatti e la Lega intendono cambiare il Trentino, impegno per il quale sono quotidianamente al lavoro. Ecco, di tutto ciò sono davvero orgogliosa perché è solo così, con la concretezza, che si può dare un segnale di cambiamento autentico, tangibile, che è quello che il territorio ci chiede”

É quanto affermato in una nota dal Consigliere provinciale della Lega Salvini Trentino Alessia Ambrosi.