“SCEGLILIBRO”: ROSSI, LA FIAMMA DELLA LETTURA VA COLTIVATA E VA SVILUPPATA

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Ufficio stampa Pat)  – Una grande festa del libro, dei giovani lettori, delle scuole e delle biblioteche del Trentino, e anche degli autori che si sono sportivamente “messi in gioco”: questo e altro è stato l’evento finale di Sceglilibro, manifestazione approdata stamani al Palasport di Trento, gremito di ragazzi e ragazze provenienti da tutta la Provincia, e riscaldato dal loro tifo straordinario. Dunque un entusiasmo così possono scatenarlo anche i libri, non solo gli eventi sportivi o musicali. Una bellissima scoperta, o meglio una conferma, visto che Sceglilibro è giunto ormai alla terza edizione.

Per la cronaca, il vincitore finale è stato Giuseppe Festa, autore dell’avvincente “La luna è dei lupi”. Ma in definitiva, questa è una gara in cui vincono tutti, come ricordato anche dal presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi. “Avete fatto una cosa straordinaria”, ha detto Rossi, ringraziando gli oltre 4.000 alunni e studenti – delle classi V elementare e I media – che, assieme ai loro insegnanti, hanno letto i 5 libri selezionati da una giuria di bibliotecari (la manifestazione apre anche Biblioè, l’evento dedicato al Sistema bibliotecario trentino) e hanno prodotto quasi 10.000 commenti sul sito dell’iniziativa.

“Tutto questo tiene alta la fiamma della lettura, che, anche in un’epoca profondamente orientata all’immagine, come la nostra, va coltivata e va sviluppata, perché leggere è la base dei processi di apprendimento ma soprattutto forma lo spirito critico”. Per ogni opera, infatti, la manifestazione ha premiato, alla presenza degli autori, la migliore recensione positiva e la migliore stroncatura. Ma leggere significa anche scatenare la creatività, in tutte le forme ed espressioni possibili, come si è visto con la proposta degli allievi della scuola di danza Ritmomisto che hanno “animato” il contenuto delle 5 opere con la danza classica e moderna.

Un entusiasmo degno di una finale di basket o di volley quello dei ragazzi arrivati stamani da tutti il Trentino per la fase finale di Sceglilibro, iniziata lo scorso ottobre. Una “competizione” che non consiste solo nella lettura dei 5 libri selezionati da una giuria estremamente competente, essendo composta da bibliotecari trentini, ma anche nell’elaborazione di critiche, positive o negative (9800 quelle prodotte dai 36000 giovani “critici letterari”). E soprattutto: Sceglilibro apre un canale diretto fra autori e lettori, che hanno conversato on-line prima di conoscersi, finalmente di persona, questa mattina.

Cinque gli autori proposti: Emanuela Da Ros (Storia di Marinella, una bambina del Vajont – Feltrinelli), Giuseppe Festa (La luna è dei lupi – Salani), Fabrizio Silei (Storia di una volpe – Einaudi Ragazzi), Wu Ming 4 (Il piccolo regno – Bompiani) e Vanna Cercenà (Matilde di Canossa e la freccia avvelenata – Lapis).

Libri che gli oltre 3600 ragazze e ragazzi – frequentatori assidui di biblioteche – hanno letto nel corso di 6/7 mesi. I lupi di Festa hanno riscosso il successo maggiore, ma tutte le opere sono state molto apprezzate, lo provano gli applausi a scena aperta strappati dagli autori nelle loro brevi presentazioni. Applausi anche per gli allievi di Ritmomisto, la scuola di danza diretta da Manuela Zennaro, e per le coreografie di Carlotta Nardi e Seydi R. Gutierrez, che hanno interpretato magistralmente le storie e i personaggi dei libri.

Una festa collettiva, insomma, e non potrebbe essere altrimenti, perché, come sottolineato dalla direttrice dell’ufficio Sistema bibliotecario trentino della Provincia Sara Guelmi, “chi legge non è mai solo”.

 

 

 

 

Cliccare sull’immagine sotto per vedere il video allegato al comunicato stampa:

 

 

 

 

 

 

Foto: da comunicato stampa