PROTEZIONISMO TRUMP: CONFINDUSTRIA TRENTO, PREOCCUPANO I 58 MLN IN MENO DA USA

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Ufficio stampa Confindustria del Trentino) – “I dati sul commercio estero delle regioni italiane nel 2016, pubblicati dall’Istat, fanno segnare un calo marcato dell’export provinciale (-1,5%), che interrompe una serie positiva di crescita che proseguiva dal 2010.  Preoccupa in particolare il calo delle esportazioni verso gli Stati Uniti (-58 milioni di euro), che si inserisce in un contesto di incertezza per l’interscambio futuro con quel Paese, in seguito alla nuova dottrina protezionistica introdotta dall’amministrazione Trump.

In generale, per il Trentino è dunque necessario da una parte aumentare il numero delle imprese esportatrici; dall’altra è auspicabile che le aziende che internazionalizzano diversifichino i loro mercati di riferimento. Troppo spesso le nostre esportazioni si arrestano entro i confini dell’Unione Europea. L’economia mondiale sta crescendo: bisogna cogliere questa opportunità e guardare anche e soprattutto ai mercati extra Ue.

Da ultimo, l’appello – già lanciato più volte in passato – di un maggiore coordinamento tra i soggetti che sul nostro territorio supportano le imprese che intendono internazionalizzarsi: uniamo le energie, affinché gli sforzi di tutti gli stakeholder siano più razionali ed efficaci”.