STRADA DEL VINO E DEI SAPORI TRENTINO * “M’ILLUMINO DI MENO”: AL VIA VENERDÌ 23 FEBBRAIO LA 14ª EDIZIONE

Sperimentare uno stile di vita a basso impatto ambientale è più piacevole se lo si fa degustando i migliori sapori del territorio. Lo sa bene chi in passato ha partecipato alle iniziative organizzate dai soci della Strada del Vino e dei Sapori nelle giornate dedicate a «M’illumino di meno», la campagna radiofonica di sensibilizzazione sui consumi energetici e la mobilità sostenibile ideata nel 2005 da Caterpillar, lo storico programma di Rai Radio2, e da allora rilanciata ogni anno.

Un’iniziativa simbolica e concreta, spegnere le luci e testimoniare il proprio interesse al futuro dell’umanità, che è diventata subito virale: si immergono nella penombra le piazze italiane, i monumenti e tante case dei cittadini.

Quest’anno l’evento è dedicato alla piacevolezza del camminare e dell’andare a piedi, la giornata fissata è per testimoniare la propria adesione è quella di venerdì 23 febbraio.

In Trentino la 14ª edizione viene celebrata con aperitivi a lume di candela, cene in cantina, laboratori didattici per grandi e piccini, percorsi alla scoperta del territorio, dodici iniziative che naturalmente ci conducono lungo la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, dalla Vallagarina alla Valsugana, dalla Valle di Cembra alla Piana Rotaliana, passando per Trento e il Lago di Garda.

Cominciando dal capoluogo, alle ore 17 alla Cantina Sociale Trento è in programma un “Aperitivo a lume di candela”, grazie al quale si potranno gustando i vini del territorio, naturali e metodi classici. Alle 17,30 si può partecipare ad una visita al quartiere Le Albere, muniti di lanterne preparate dai partecipanti, che prevede la degustazione di una tisana de “Il Leprotto bisestile” abbinata ai dolci della Pasticceria Marzari, che ospiterà questa iniziativa chiamata “Illuminiamoci di meno…Dolcemente” presso il bar caffetteria Dolcemente Marzari.

A Villa de Mersi dalle ore 18 ecco “M’illumino di vino”, una degustazione di nettari trentini, a luci soffuse, in una delle romantiche corti adiacenti all’edificio, guidati da Stappo alla Regola. Spostandoci più a nord, alle ore 15, la Cantina La Vis si potranno scoprire le nuove etichette, degustando i prodotti gastronomici del territorio a luci soffuse. A San Michele all’Adige, dalle 18, si può invece approfittare della proposta “Le luci e i profumi del Masetto”, un aperitivo nell’enoteca illuminata da candele curata da Cantina Endrizzi e Ristorante da Pino.

In Val di Cembra si cambia decisamente registro, dato che all’Apicoltura Vettori di Sover, dalle ore 17,30, viene proposto un laboratorio ne quale ciascuno realizzerà una candela in cera d’api, che sarà seguito da una degustazione del miele abbinato ai formaggi di Azienda Agricola Le Mandre. Ad Altavalle, invece, alle 18 è in programma un “Aperigreen scientifico a lume di candela”, ovvero un incontro con un ristoratore ecosostenibile presso il Green Grill – Info e Sapori, gustando i prodotti enogastronomici della zona.

Due le opportunità offerte dalla Valsugana, la prima, dalle ore 19, ci porterà a conoscere i dintorni di Civezzano accompagnati dall’Ecomuseo dell’Argentario:, una serata alla scoperta del territorio tra originali letture al buio, visite a palazzi storici, percorsi in campagna e un brindisi con un calice di Negron d’Orzan prodotto da Cantina Endrizzi. A Castelnuovo, dalle 20, Cenci Trentino aprirà le porte del proprio “scrigno” offendo agli ospiti un calice di vino a lume di candela.

Due le iniziative organizzate in Vallagarina, ovvero ad Avio dalle 19 un tour guidato all’Azienda Agricola Biologica e Agrituristica Vallarom con cena nell’agriturismo interno al maso, dialogando di vini vegani e prodotti “a km0”, e a Nogaredo dalle 20,30 un altro percorso studiato da Distilleria Marzadro con speciale degustazione di grappe e distillati e concerto live di musica jazz. Infine a Riva del Garda il Molino Pellegrini ci aspetta alle ore 17 per un viaggio sensoriale in grado di stimolare i cinque sensi, alla scoperta di una struttura che vanta una storia secolare.