POTERE AL POPOLO TRENTINO ALTO ADIGE SÜDTIROL * ” ESPRIMIAMO SOLIDARIETÀ AI GESTORI DELL’ARSENALE E PREOCCUPAZIONE PER LA DERIVA SECURITARIA “

Potere al popolo Trentino Alto Adige Südtirol esprime preoccupazione sul possibile destino del circolo Arci l’Arsenale, che rappresenta un luogo di aggregazione sociale e di promozione culturale a Trento. Le lamentele delle persone residenti che riferiscono di un incremento del fenomeno dello spaccio, oltre che di azioni di imbrattamento muri, se comprensibili da un lato, diventano inaccettabili quando, senza alcun fondamento, gettano ombre di sospetto sul circolo.

Quanto riportato dalla stampa dovrebbe invece far riflettere su come le politiche securitarie ben espresse dalla legge Minniti Orlando, adottate dall’amministrazione comunale nel tentativo piuttosto goffo di inseguire le politiche di destra, non producano effetti positivi sui fenomeni che si vogliono contrastare.

Agire contro lo spaccio delle droghe, si badi bene non contro il consumo diffuso delle stesse, militarizzando le piazze, emanando ordinanze restrittive su più fronti, applicando il daspo urbano, allontanando il popolo universitario dalle piazze, facendo chiudere locali, non fa altro che spostare il fenomeno verso altre zone, possibilmente vicoli, dove comunque continuare a spacciare.

Auspichiamo che non sia iniziato per L’Arsenale il penoso viatico che ha snaturato e impoverito il Café de la Paix, esprimiamo vicinanza e solidarietà ai gestori e invitiamo la popolazione a frequentare un luogo accogliente, bello, in cui spesso si può fruire di iniziative di buon livello culturale.