GIULIANI * AMMINISTRATIVE 2018: ” TAVOLO DI CONFRONTO CON TUTTE LE FORZE POLITICHE E VEDIAMO SE SIAMO ANCORA UNA COALIZIONE IN BASE AI TEMI E NON PER CONVENIENZA “

La mancanza di un’analisi seria e ponderata dopo le elezioni del 4 marzo ha portato nel caos il centro sinistra autonomista preso da una sorta di fobia della destra.

È iniziata una rincorsa al fine di recuperare quel divario di preferenze che sembra ci sia, lanciando temi che ad oggi sono più cari ai trentini ma che sono appannaggio delle destre. Sono convinto che rincorrere gli altri sia il metodo migliore per perdere, avremmo dovuto sederci a un tavolo e con serenità stabilire quelle che erano le priorità future del Trentino, rimarcando gli errori fatti e cercando di recuperare.

La gente vuole sapere cosa si farà per loro e poco importano i nomi di ricoprirà tali mansioni.

Il centro sinistra autonomista ha fatto un buon lavoro ma se esiste un certo malessere significa che qualche errore è stato fatto, la mancanza di ascolto, le gestioni associate, la mancata stabilizzazione di alcune situazioni degli insegnanti, questioni legate all’agricoltura e altro.

Potremmo parlare giorni degli errori ma anche delle buone cose fatte ma quello che importa oggi è ritrovarsi senza preclusioni di sorta, rilanciando temi importanti per la nostra comunità quali la riduzione della pressione fiscale da utilizzare per le assunzioni, la semplificazione burocratica mettendo un obbligo di risposta all’imprenditore da parte dell’ente di massimo 3 mesi e facendo uno sportello unico per gli imprenditori, gli asili nidi gratis, gli abbonamenti dell’autobus gratuiti per gli scolari della scuola dell’obbligo, il lancio della facoltà di medicina dell’Euregio, il distretto biologico Trentino e molto altro.

Dev’esserci un’evoluzione di mentalità anche all’interno della nostra coalizione cercando di abbandonare temi ideologici per riferirsi unicamente a progetti comunitari.
Dobbiamo iniziare da un patto di coalizione dove sono i temi ad unirci e non la salvaguardia di posizioni personali.

Apriamo un tavolo di confronto con tutte le forze politiche e vediamo se siamo ancora una coalizione in base ai temi e non per convenienza.

Tutti devono fare un atto di responsabilità senza imposizioni lasciando a tutti la stessa dignità.

 

*

Cons.re Prov.le e Reg.le
Luca Giuliani