News immediate,
non mediate!

ITALIA 1 – “ LE IENE “ * « NUOVA TESTIMONIANZA INEDITA SULLA MORTE DI MARCO PANTANI, QUESTA SERA VENERDÌ 26 NOVEMBRE »

Scritto da
17:06 - 26/11/2021

Stasera, venerdì 26 novembre, in prima serata su Italia1, un nuovo appuntamento de “Le Iene” condotto da Giulio Golia, Matteo Viviani e Filippo Roma.

Tra i servizi della puntata:

Luigi Pelazza si occupa di una presunta truffa ai danni di un signore di 83 anni che vive a Gioia del Colle, in provincia di Bari. L’uomo, gran lavoratore da quando aveva appena 11 anni, racconta di aver depositato in una banca la cifra di circa 700 milioni di vecchie lire, soldi guadagnati e risparmiati in 70 anni di lavoro, ma che, dopo anni e senza mai aver effettuato operazioni bancarie, con il fine di ritirarli e fare una sorpresa ai suoi familiari, ha visto scomparire. L’uomo spiega che l’impiegato a cui affidava i suoi soldi era sempre lo stesso signore e che quest’ultimo gli rilasciava, ogni volta, delle ricevute per gli avvenuti depositi e delle cedole in cui poteva leggere gli interessi maturati. Nel 2016 l’amara sorpresa: il conto è stato chiuso con una firma che a suo dire non sarebbe la sua e dei risparmi di una vita non c’è più traccia.

Alla luce del processo iniziato martedì, Giulio Golia torna a parlare del peschereccio “Nuova Iside”, scomparso a largo di San Vito Lo Capo (PA), tra il 12 e il 13 maggio del 2020 con a bordo tre marinai, Giuseppe, Matteo e Vito Lo Iacono, i cui corpi senza vita sono successivamente riemersi dall’acqua. Secondo la tesi accusatoria il “Nuova Iside” sarebbe affondato a seguito di una collisione avvenuta in acque internazionali con la petroliera “Vulcanello”, che si sarebbe trovata sulla sua stessa rotta nel momento del passaggio. Oggi il processo vede imputati, con l’accusa di avere causato il naufragio, il comandante Gioacchino Costagliola, il terzo sottoufficiale di coperta Giuseppe Caratozzolo e il timoniere Mihai Jorascu, deceduto da poco mentre era agli arresti domiciliari in Romania.

Per familiari e amici delle tre vittime, già raggiunti da Golia durante i primi servizi sul caso, non c’è mai stato alcun dubbio: i tre sarebbero stati colpiti dalla nave che li avrebbe mandati a fondo in pochissimi istanti, senza dargli il tempo di attivare i soccorsi. A rendere plausibile questa loro ipotesi, i successivi ritrovamenti di parti del peschereccio tra i quali un parabordo e il palangaro completamente intatti, mentre l’ancora galleggiante con entrambe le estremità tranciate. Le telecamere della trasmissione riprendono alcuni momenti della prima udienza dove i familiari dei tre marinai deceduti dichiarano: “Siamo pronti ad affrontare tutto”. Anche Aldo Ruffino, uno dei legali della famiglia Lo Iacono, afferma all’inviato: “L’aspetto fondamentale è fare piena luce su cosa accadde quella notte, sulle omissioni e sulle negligenze che portarono ad una tragedia che sicuramente poteva essere evitabile.”.

Pochi giorni fa la Procura di Rimini ha deciso di continuare le indagini su Marco Pantani. Da quando il campione è morto 17 anni fa nella sua stanza d’hotel al residence Le Rose, non si è mai smesso di discutere se si sia trattato di un suicidio, come hanno sempre sostenuto le autorità giudiziarie, o di un omicidio, come invece ha sempre pensato la famiglia. Alessandro De Giuseppe torna ad occuparsene mostrando una testimonianza inedita, raccolta in questi anni in cui ha cercato di far luce sulla scomparsa dell’atleta, e analizzando quelle che ancora oggi appaiono come incongruenze. L’inviato, che per primo raccolse le dichiarazioni di Fabio Miradossa, lo spacciatore che riforniva Pantani di cocaina e che a Le Iene aveva dichiarato con fermezza: “Marco (Pantani ndr.) è stato ucciso”, fa il punto della situazione.

Filippo Roma affronta un caso di malasanità attraverso la storia di Luigia Di Giorgio, resa invalida al 100% a livello motorio e cerebrale da un grave errore medico, quando aveva solo qualche mese di vita.

Protagonista dell’intervista sarà il cantante Sangiovanni, vincitore della sua categoria nel talent “Amici” di Maria De Filippi, che si racconta tra nuovi progetti discografici e vita privata.

Ideatore de “Le Iene” e capo-progetto è Davide Parenti. In regia Antonio Monti.
Il programma può essere seguito in streaming, anche all’estero, su www.iene.it.

Categorie Articolo:
TV - RADIO - WEB - PRESS

I commenti sono chiusi.