News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LETTERE AL DIRETTORE

PACCHER (LEGA) * VALDASTICO – REPLICA A PERINELLI: « INFRASTRUTTURA FONDAMENTALE NON PER IL TRENTINO DI OGGI, MA PER QUELLO DEI PROSSIMI 50 ANNI »

Scritto da
16.27 - mercoledì 16 marzo 2022

Ritengo personalmente incommentabile quanto scritto da un amministratore (Marco Perinelli – nota di redazione) che si pone come se stessimo diventando l’ottava provincia del Veneto. Tirare fuori dal cilindro uno slogan, oltretutto vecchio e trito e ritrito, già utilizzato nel corso della campagna elettorale del 2018 per infangare la serietà di progetti come quello della Valdastico, denota la caratura della persona in questione. Sia ben chiaro a tutti un importante concetto: il completamento di un’opera che da decenni è richiesta e che non è stata realizzata per mere ragioni burocratiche fino a oggi è una grande opportunità.

Non stiamo infatti parlando di un’ipotetica autostrada che parte da Riva del Garda per arrivare a Brescia e che è stata ideata ora al solo scopo di facilitare una fantomatica “annessione” del Trentino alla Lombardia. Stiamo piuttosto parlando di un’infrastruttura fondamentale non per il Trentino di oggi, ma per quello dei prossimi 50 anni. Si può scrivere tanto e a lungo sul tema, ma non amo che venga sprecata preziosa carta in un momento in cui le forniture sono latenti.

Ognuno è libero di pensare a ciò che vuole, anche a fantomatiche ottave province del Veneto, ma nessuno offenda località turistiche, frequentate anche da noi trentini, come Rosolina al Mare. Non tutti possono permettersi le vacanze nella lussuosa Zermatt, località che suppongo sia frequentata dal contestatore. Siamo pratici e pensiamo a ciò di cui realmente ha bisogno la gente.

Fa poi sorridere la presa di posizione odierna, che non si comprende se è in veste di sindaco o addetto stampa di un altro primo cittadino. Proprio qualche settimana fa lo stesso, indignato, aveva smentito la contrarietà sua e del suo stesso comune. Evidentemente non era così o la sua idea varia a giorni alterni a seconda della convenienza. Sta di fatto che personaggi come questo sono i principali pericoli per la Valsugana. Perché mentre tutti questi soggetti perdono tempo per fare un favore ad altri, il traffico in Valsugana aumenta e la valle soffoca.

*

Roberto Paccher
Consigliere provinciale Lega Salvini trentino

Categoria news:
LETTERE AL DIRETTORE

I commenti sono chiusi.