La Polizia di Stato di Milano ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 5 soggetti (due italiani e tre stranieri) responsabili, a vario titolo, di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, induzione al falso ideologico in atti pubblici, corruzione e rivelazione ed utilizzazione di segreti d’ufficio, dietro compenso di danaro.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale ordinario di Milano, sono state svolte nei confronti di cittadini stranieri, prevalentemente nordafricani, titolari di CAF o centri disbrigo pratiche per extracomunitari.