Olimpiadi 2026, completato l’ingresso dell’Alto Adige. Milano Cortina 2026, completato l’ingresso di governo e province di Bolzano e Trento nell’organizzazione delle Olimpiadi. Il 6 novembre a Roma incontro con il Ministro Spadafora.

Si è riunito oggi (23 ottobre) a Milano il Comitato di indirizzo (CIC) di Milano Cortina 2026 che è stato completato con l’ingresso del governo e delle Province di Trento e Bolzano che hanno preso l’impegno di assicurare le relative garanzie finanziarie per le Olimpiadi invernali 2026. Vi hanno preso parte il Ministro per le politiche giovanili e lo sport, Vincenzo Spadafora, il presidente del CONI, Giovanni Malagò, i sindaci di Milano e Cortina, Giuseppe Sala e Gianpietro Ghedina, i presidenti delle Regioni Lombardia e Veneto, Attilio Fontana e Luca Zaia, i presidenti delle Province di Trento e Bolzano, Maurizio Fugatti e Arno Kompatscher.

Il 6 novembre incontro a Roma con il Ministro Spadafora

Nell’incontro è stato confermato che il prossimo 5 novembre si svolgeranno i previsti colloqui tra i candidati al ruolo di CEO e alcuni rappresentanti del CIC. Le risultanze saranno portate il giorno successivo all’attenzione dei componenti del futuro Comitato organizzatore (OCOG). Tale incontro si svolgerà nella sede del Ministero dello Sport il 6 novembre. In quell’occasione si procederà anche alla formalizzazione dello Statuto, le cui linee sono state individuate oggi di comune accordo tra le parti e che sarà stilato dai tecnici, oltre a completare definitivamente il confronto sugli elementi che daranno vita al testo della legge olimpica. Al termine dell’incontro di Milano, il presidente Kompatscher si è detto “soddisfatto dei risultati emersi nel corso della riunione, che troveranno poi spazio nello Statuto e nella legge olimpica”.