INTERVISTA AL SEGRETARIO UIL DEL TRENTINO, WALTER ALOTTI

Focus su: Bilancio Pat - Partecipate Pat - Concertazione Sindacati

Le Cantine Ferrari confermano il proprio impegno verso la sostenibilità e l’attenzione al territorio sostenendo un progetto di agricoltura sociale promosso dalla Cooperativa Samuele che oggi trova il suo “simbolo” nell’edizione limitata di Trentodoc “Ferrari per Samuele”: 2.000 bottiglie personalizzate donate dalla famiglia Lunelli alla Cooperativa Samuele, che da anni conferisce a Ferrari uve Chardonnay coltivate nei vigneti dell’alta collina di Trento.

La Cooperativa Samuele dal 1998 realizza percorsi formativi professionalizzanti destinati a persone che, per diverse ragioni, si trovano in difficoltà e non riescono ad accedere direttamente al mercato del lavoro. Tramite i laboratori queste persone imparano a sperimentarsi e ad acquisire nuove competenze, ma soprattutto sicurezze e autonomie per costruire un nuovo progetto di vita.

Le Cantine Ferrari collaborano con il Laboratorio di Agricoltura Sociale, parte del quale si occupa della cura dei vigneti che da anni conferiscono le uve alla Casa Trentina. Inoltre, il Gruppo Lunelli ha introdotto nel proprio organico figure – ad oggi sono due – che, grazie alla formazione ed esperienza fornite da Samuele in campo viticolo, si sono dimostrate pronte per un inserimento lavorativo, realizzando quindi quel percorso verso l’autonomia che è uno degli obiettivi fondamentali della Cooperativa.

La partnership farà parte anche del nuovo progetto di Samuele “Dal Seme al Mercato”, che intende sviluppare e implementare la filiera produttiva di agricoltura sociale, partendo dalla produzione del seme e dai metodi di coltivazione sostenibili per  arrivare alla creazione di nuovi trasformati, che consentano di superare i limiti imposti dalla stagionalità del lavoro agricolo e possano essere venduti durante tutto l’anno o utilizzati nelle attività ricettive e di catering realizzati dalla Cooperativa, come accadrà per le bollicine Trentodoc “Ferrari per Samuele”.

Questo progetto si inserisce fra le iniziative che le Cantine Ferrari si sono impegnate a portare avanti per promuovere una sostenibilità non solo di tipo ambientale, ma anche sociale, affiancando alle iniziative storicamente sostenute in paesi in via sviluppo, altre attività rivolte a varie forme di disagio, con grande attenzione per il proprio territorio.