VIDEONEWS & sponsored

(in )

GHEZZI (FUTURA) * ISTRUZIONE: « LA PROVINCIA NEGA I FINANZIAMENTI PER ALLIEVI BES NELLE SCUOLE MUSICALI »

Premesso che: “la formazione musicale ha un ruolo fondamentale nell’accrescere le capacità cognitive e culturali ed è assodato che l’istruzione musicale esercita un effetto positivo sull’intelletto nel suo complesso e costituisce un’attività potenzialmente socializzante”;

la Provincia Autonoma di Trento ha svolto, nel corso degli ultimi decenni e fin dalla nascita delle Scuole Musicali, un ruolo positivo nel promuovere e sostenere, con un importante impegno finanziario, la formazione musicale di base, rispondendo alle esigenze manifestate dal nostro territorio;

il comma 2 dell’articolo 19 della legge provinciale 3 ottobre 2007 n.15 prevede che “la Provincia sostiene la formazione musicale di base erogata dalle scuole musicali previste dal comma 1 mediante la concessione di finanziamenti in misura non inferiore al 70 per cento della spesa ammessa….”;

la delibera n. 1997 del 12 ottobre 2018, prevede l’approvazione degli standard formativi, l’uniformità delle condizioni di accesso, gli elementi di valutazione della conformità al principio di trasparenza delle procedure di selezione del personale e delle scelte compiute e l’applicazione di sistemi coordinati di verifica e controllo delle scuole musicali iscritte al registro provinciale come previsto dal comma 5 dell’articolo 19;

al punto 2.3 dell’allegato della delibera si prevede espressamente che “per gli allievi con bisogni educativi e formativi speciali è prevista la frequenza dei corsi secondo le possibilità/necessità poste da ogni posizione cognitiva individuale, anche per singoli corsi. All’atto dell’iscrizione l’utente dovrà rilasciare alla Scuola una dichiarazione a riprova del suo stato di bisogno.”;

la determina del dirigente n. 40 dd. 10 marzo 2020 è la prima determina conseguente all’approvazione della delibera che introduce i nuovi orientamenti;

la determina del dirigente non prevede alcun finanziamento e nemmeno alcuna finanziabilità dei corsi previsti per i BES;

il portale di Trentino digitale che raccoglie i dati inseriti dalle scuole musicali non prevede alcun modello nel quale poter segnalare i percorsi dedicati ai Bes che vengono ad oggi inseriti nella voce “percorsi individualizzati” e per questo esclusi dal finanziamento.

 

*

Tutto ciò premesso:

CHIEDIAMO AL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA E ALL’ASSESSORE ALL’ISTRUZIONE

quali sono i motivi per i quali la determina n.40 del 10 marzo 2020 non preveda il riconoscimento dei percorsi dedicati ai Bes come previsto dalla delibera n. 1997;

quali sono i motivi per i quali tali percorsi formativi non siano stati finanziati e finanziabili;

quali sono i motivi per i quali non sia previsto alcun modello che faccia riferimento specifico ai percorsi formativi speciali all’interno della piattaforma di Trentino digitale;

quali sono i provvedimenti che verranno adottati per porre rimedio all’incongruità tra la determina n. 40 del 10 marzo 2020 e la delibera n. 1997 e in quali tempi.

 

*

PAOLO GHEZZI

Gruppo provinciale FUTURA