Fraccaro * Maltempo: ” Dal Governo I primi fondi, daremo tutto il supporto ai territori “

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

Maltempo. Fraccaro: Dal Governo primi fondi, daremo tutto il supporto ai territori.

“Il Governo ha stanziato 53,5 milioni da investire subito. Sono fondi per fronteggiare l’emergenza, dare assistenza alla popolazione, intervenire sulla sicurezza e ripristinare i servizi essenziali. Altri 200 milioni arriveranno entro la fine della prossima settimana e ci saranno altre due fasi di ricognizione per offrire tutto il supporto possibile.

A queste risorse vanno poi aggiunti i 2 milioni e mezzo di euro che il M5S verserà in un fondo della Protezione Civile, frutto della riduzione degli stipendi dei nostri parlamentari.

Un gesto di cui sono orgoglioso”. Lo afferma, intervistato dal Corriere del Veneto e dal Corriere del Trentino, il ministro per i Rapporti con il Parlamento e la Democrazia Diretta, Riccardo Fraccaro, che oggi sarà con il vicepremier Luigi Di Maio nel bellunese e in val di Sole, nelle zone colpite dal maltempo.

“Con la legge di bilancio – aggiunge – sono stati sbloccati ben 4,2 miliardi per le Regioni da investire sul dissesto idrogeologico, mentre stiamo facendo le necessarie analisi sul ricorso al fondo di solidarietà dell’Ue e dialogando con la Bei per rivalutare i progetti a cui destinare quei fondi. Lo Stato c’è e lo dimostra”.

Il ministro sottolinea come la semplificazione dei processi burocratici sia “una strada assolutamente percorribile” per permettere una ricostruzione più veloce nelle zone colpite dal maltempo.

“Credo sia possibile darvi corso nell’ordinanza di nomina del commissario. Pensiamo – aggiunge – anche a misure di sollievo fiscale da inserire nel decreto in materia. Faremo tutto quanto è in nostro potere per consentire a cittadini e imprese di ripartire, di tornare alla normalità il prima possibile”.

In merito all’azione del Governo per prevenire e contrastare il dissesto idrogeologico, Fraccaro ricorda: “Abbiamo restituito le competenze in materia di difesa e messa in sicurezza del suolo al ministero dell’Ambiente”.

Inoltre, “il Governo destinerà 900 milioni in tre anni a questo scopo, è un nostro impegno concreto”.

Quanto alla devastazione dei boschi, Fraccaro afferma: “I boschi rappresentano uno strumento di prevenzione per i rischi idrogeologici e meritano grande attenzione. Un’ipotesi da vagliare – conclude il ministro – potrebbe essere quella di inserire provvedimenti straordinari nella legge di bilancio”.